Excite

Umberto Tozzi evasore fiscale, condannato a 8 mesi in appello: 800mila euro sottratti al Fisco

  • Facebook

Un altro cantante di grande fama a livello nazionale colto in fallo dalla magistratura, ancora una volta per evasione fiscale con residenza all'estero. Si tratta di Umberto Tozzi, popolare voce della musica italiana negli anni '80 e attualmente impegnato in tournée in giro per il mondo sebbene a fasi alterne.

Guai giudiziari per Tiziano Ferro: il cantante condannato per evasione fiscale

Dalla Corte di Appello di Roma è arrivata una doccia fredda per il musicista torinese, condannato ad una pena di otto mesi di carcere sulla base di una sentenza che non sembra lasciare spazio a dubbi, fatte salve le eccezioni della difesa, sugli errori commessi da Tozzi in merito al pagamento delle imposte in Italia nel periodo dal 2002 al 2005.

La sede scelta per gli affari dal cantautore piemontese, secondo i giudici, altro non sarebbe che un classico artificio teso ad aggirare il versamento delle tasse nel paese d'origine e ad usufruire del regime fiscale di favore a Montecarlo.

(Umberto Tozzi, intervista a tutto campo del cantante torinese ai microfoni di Raidue)

La condanna sarebbe stata più pesante, ai sensi della pronuncia giudiziaria dei magistrati romani, se non fosse scattata la prescrizione per l'evasione di somme relative agli anni precedenti al 2002, mentre la pena rimarrà sospesa dalla Corte e ovviamente il cantante non finirà in carcere.

Gli 800mila euro contestati dalla Procura a Umberto Tozzi sono stati pertanto accumulati nel periodo finito sotto la lente della giustizia, tenendo in disparte le eventuali sottrazioni di imposte al Fisco dal 1991 (annno del cambio di residenza con trasferimento a Montecarlo) in poi.

Radicale la contestazione dell'impianto accusatorio da parte dei difensori di Umberto Tozzi, pienamente convinti della totale estraneità dell'assistito ai fatti rilevati dalla magistratura in appello, alla luce della considerazione che "tutta la famiglia risiede da tempo a Montecarlo". Il cantautore, a detta degli avvocati, tornerebbe in Italia soltanto per le date degli spettacoli dei suoi tour e comunque per non più di una cinquantina di giorni all'anno.

La difesa ha già annunciato la preparazione dell'istanza di ricorso in Cassazione contro una sentenza di condanna definita a chiare lettere "ingiusta" oltre che fondata su elementi ad avviso dei legali fondati su presupposti sbagliati.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016