Excite

Twitter contro Facebook, in gara anche in Borsa

Le grandi banche d’investimento stanno predisponendo le loro pedine sul grande scacchiere delle new economy. Oggetto della loro attenzione sono i social network.

E’ di un mese fa la notizia che Goldman Sachs ha investito 500 milioni di dollari su Facebook, creando un fondo ad hoc e valutando il social network, creato da Mark Zuckerberg, $50 miliardi di dollari. Mentre è recente la notizia che Jp Morgan ha attualmente rivolto le sue mire a Twitter. Lo riportano il Financial Times e il New York Times. La banca d'investimento USA ha, infatti, creato un fondo, il Digital Growth Fund, il cui obiettivo è quello di raccogliere quota 1,3 miliardi di dollari. Un terzo delle ricche commissioni generate (circa 450 milioni di dollari)permetterebbero alla Banca di acquisire il 10% di Twitter.

La Crisi del Mondo Arabo ha ulteriormente amplificato il potere dei social network, che sono stati usati quali formidabili strumenti di comunicazione, in grado di diffondere le ribellioni a macchia di leopardo. Ma il problema più volte sollevato dagli analsti è il grande divario tra ricavi previsti da queste aziende e la loro stima. A molti sembrerebbero, cioè, sovrastimati. Twitter è stata valutata per 4,5 miliardi, mentre i ricavi previsti per il 2011 ammonterebbero ad appena 150 milioni. E purtroppo non sono da meno i casi di Facebook o di Linkedin.

(foto © twitter.com)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016