Excite

Traghetti: indagine Antitrust sul rincaro delle tariffe

L'Antitrust ha deciso di avviare un'indagine su Moby, Snav, Grandi Navi Veloci e Forship di Sardinia Ferries. La motivazione? I recenti aumenti dei prezzi dei biglietti dei traghetti, alla luce delle numerose segnalazioni arrivate all'Autorità da privati cittadini, associazioni dei consumatori e dalle Regioni Sardegna e Liguria. Gli incrementi sono stimati nell'ordine del 90-110% rispetto all'anno precedente.

L’istruttoria avviata dovrà verificare se l'aumento generalizzato e significativo dei prezzi dei servizi di trasporto marittimo sui collegamenti da e per Civitavecchia, Livorno e Genova da Olbia-Golfo Aranci e Porto Torres nel periodo estivo 2011 sia il risultato di un'intesa finalizzata ad evitare un corretto confronto concorrenziale su queste rotte. In buona sostanza è volta ad accertare se ci sia o meno un cartello.

Moby, nella persona dell'amministratore delegato Luigi Parente, ha già fornito in merito la sua risposta, smentendo che ci siano stati accordi di cartello e motivando l'aumento delle tariffe a causa dell'aumento dei costi del carburante. Michele Meta, capogruppo Pd in commissione Trasporti si è augurato che si faccia al più presto chiarezza, sottolineando l'importanza di un confronto con l'Unione Europea e di una legge ad hoc che il Partito Democratico ha già in cantiere.

Il Codacons, nelle vesti di Carlo Rienzi, intanto, si è detto pronto a promuovere una class action sulla vicenda del caro traghetti, nel caso in cui siano accertate delle irregolarità. Già da ieri i consumatori possono trovare sul sito dell'associazione un modulo per l'adesione alla class action.

Fonte: voyages.excite.fr

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016