Excite

Tiziano Ferro, evasione fiscale per 3 ml di euro

  • Infophoto

Tempi duri per i vip e per le popstar. "Sere nere" anche per Tiziano Ferro, dopo le ultime azioni contro alcuni suoi colleghi (vedi Luca Laurenti e Paola Perego), è stato indagato per evasione fiscale. Il cantante pontino è accusato dalla Guardia di Finanza di non avere dichiarato circa tre milioni di euro.

Quel che contesta l'Agenzia delle Entrate a Tiziano Ferro è di aver messo in pratica il solito trucchetto di cui molti personaggi famosi spesso si avvalgono (parliamo ad esempio di Valentino Rossi): stabilire la residenza all'estero, nel caso di Tiziano a Londra, per non essere soggetti al regime fiscale del nostro paese, ma nella realtà dei fatti vivere in Italia.

Adesso la popstar dovrà pagare le tasse che gli spettano dal 2005, anno in cui spostò la residenza da Latina alla capitale londinese perchè non ha trascorso fuori dall'Italia il tempo necessario a rendere il trasferimento effettivo.

I legali di Tiziano Ferro contestano in pieno le accuse di evasione fiscale sostenendo che il cantante era impossibilitato a risiedere nel suo appartamento di Notting Hill per via dei numerosi concerti realizzati in Italia. In pratica: Ferro non c'era mai a Londra per questioni lavorative.

Se l'indagine della Procura di Latina dovesse prendere piede e dimostrasse che il cantante è un evasore speriamo che Tiziano Ferro chieda presto "Perdono" all'Agenzia delle Entrate e soprattutto che non sia la sua "Ultima notte al mondo".

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016