Excite

La tassazione del Tfr nel 2012: nuove norme sopra al milione di euro

Con l'acronimo TFR si intende il Trattamento di Fine Rapporto che consiste in un emolumento che deve essere corrisposto dal datore di lavoro al lavoratore quando il rapporto lavorativo si interrompe: questo anche in caso di licenziamento. La nuova normativa introdotta dal Governo Monti prevede delle novità fiscali per la tassazione del Tfr nel 2012 che interessano soprattutto manager che percepiscono importanti liquidazioni.

Tassazione ordinaria: la soglia è il milione di euro

La tassazione che ha sempre contraddistinto il TFR è una tassazione separata stabilita dal Tuir secondo l'art. 17, comma 1. Si tratta di una tassazione agevolata in cui il reddito non viene sommato agli altri per la determinazione della tassa perchè è considerato un reddito pluriennale la cui aliquota viene stabilita in base agli ultimi redditi del percettore. Per quanto riguarda la tassazione del Tfr nel 2012 il decreto Salva Italia all'art. 24, comma 31 D.Lg. 201/2011 ha apportato delle modifiche ma solo per le somme eccedenti il milione di euro. Tali somme non saranno più soggette a tassazione separata bensì a tassazione ordinaria. Inoltre la nuova normativa si applica retroattivamente per quanto riguarda le somme percepite dall' 1/1/2011. E' da sottolineare che il TFR rimane a tassazione separata e con le stesse modalità di calcolo tuttora in vigore: il regime fiscale cambia solo per la parte eccedente il milione di euro.

Il calcolo viene effettuato dal sostituto d'imposta che deve verificare le somme maturate che eccedono il milione, al lordo delle deduzioni che si applicano per la tassazione separata, che vanno a subire la tassazione ordinaria soggetta a imposta secondo scaglioni. La natura del reddito non cambia: questo significa che le riduzioni previste dal Tuir si applicano con differenti proporzioni tra la quota soggetta alla tassazione separata (la quota cioè sotto al milione di euro) e la quota eccedente il milione di euro. Facendo un esempio: nel caso di Tfr da 1.500.000 euro verrà tassato, secondo la tassazione separata, la somma di 1 milione mentre i restanti 500.000 euro faranno parte del reddito complessivo che come tale sarà soggetto alle aliquote progressive.

Ancora qualche informazione

La nuova tassazione del Tfr del 2012 non si applica agli eredi dei dipendenti deceduti che percepiranno quanto spetta secondo il regime di tassazione separata. Viene invece applicata ai soggetti passivi di Irpef residenti e non residenti in Italia a cui sono conferiti emolumenti in denaro o in natura che superano il milione di euro. Le indennità che sono assoggettate a tale nuova normativa, oltre al TFR, sono le indennità equipollenti e le altre somme legate al trattamento di fine rapporto.

Per ulteriori approfondimenti la circolare n.3/E del 28/02/2012 della Agenzia delle Entrate chiarisce importanti aspetti fiscali.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016