Excite

Tassa europea sulle transazioni finanziarie: la Tobin Tax

Nel vertice di Parigi è stata lanciata l'idea di una Tobin tax europea, una tassa sulle transazioni finanziarie, principalmente voluta dal presidente francese Nicolas Sarkozy. L'obiettivo è quello di presentarla all'inizio di questo autunno, possibilmente prima della riunione del G20 di novembre, anche se non sarà un cammino facile, anzi sarà molto accidentato.

Gli obiettivi

L'obiettivo della Tobin Tax è di colpire la speculazione a breve termine, mirando al contempo a raccogliere risorse da destinare alla comunità internazionale. L'aliquota di riferimento si dovrebbe aggirare tra lo 0,1% e l'1%. Secondo i conti fatti a Bruxelles le entrate potrebbero essere significative. Si stima infatti un incasso di 54 miliardi di euro con un prelievo dello 0,01% sui derivati e dello 0,1% sulle transazioni in contanti.

I favorevoli e i contrari in Europa

La proposta franco-tedesca per una tassa sulle transazioni finanziarie incontra il favore, espresso da tempo, della commissione europea ed anche quello del parlamento, che nel marzo scorso aveva approvato una risoluzione con la quale se ne chiede l’introduzione. Dura invece l'opposizione da parte del governo britannico seguito a ruota da quello svedese e polacco. Ma tra gli oppositori fa eco anche la Banca centrale europea,che da novembre sarà guidata da Mario Draghi. Già l’attuale presidente, Jean Claude Trichet, ha sempre parlato apertamente contro la Tobin tax, giudicandola “pericolosa” se non applicata a livello globale, perché altrimenti le transazioni si sposterebbero verso quei mercati dove la tassa non c’è.

La reazione dei mercati

Come era prevedibile i mercati non hanno accolto positivamente la proposta tassazione delle transazioni finanziarie. Secondo i detrattori, un simile provvedimento potrebbe danneggiare la ripresa economica nei prossimi anni dopo la crisi, inducendo gli investitori a ridurre la quantità delle loro operazioni finanziarie. Il sistema potrebbe poi favorire alcuni Stati a sfavore di altri, dicono i critici, rendendo difficili le politiche di compensazione e riequilibrio.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016