Excite

Tassa alla Protezione Civile, 2 centesimi ad sms per finanziarla

  • Infophoto

Ennesima tassa sulle spalle degli italiani: arriva il tributo per la Protezione Civile. Per ogni sms che invieremo due centesimi saranno destinati al finanziamento degli interventi. La norma è contenuta nel decreto legge sulla riforma della Protezione Civile che potrebbe essere approvato già venerdì prossimo.

Il testo del ddl parla chiaro: "In alternativa all'aumento dell'aliquota di accisa ovvero in combinazione con lo stesso, il fondo di cui all'articolo 28 della legge n. 196 del 2009 è corrispondentemente e obbligatoriamente reintegrato, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, con le maggiori entrate derivanti dalla tassazione fino a una misura massima di due centesimi di euro per ciascuna comunicazione effettuata attraverso l'invio di brevi messaggi di testo (sms) mediante telefono cellulare, computer o siti internet gestiti dalle società telefoniche".

Confermato anche il ricorso all'aumento dell'aliquota dell'accisa sui carburanti fino a un massimo di dieci centesimi. Il Fondo della Protezione Civile contro le calamità verrà finanziato invece dagli aumenti delle accise sui carburanti, fino a 5 centesimi al litro di accise regionale e fino a 5 centesimi al litro di accise statale.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016