Excite

Sono conti correnti? No, sono carte multifunzione!

Ve la ricordate la Postepay? Bene, ora c'è di più, perché alcune banche hanno iniziato ad emettere delle carte prepagate, che presentano molte più funzioni di una normale carta prepagata e che sono più simili ad un conto corrente. E' stata la famigerata carta di Paypal ad aprire le danze, anche se non era possibile ricevere bonifici da terzi, in quanto dovevano provenire da un conto intestato a proprio nome.

Ebbene, se questo limite è ancora presente nella carta Paypal, non è più, invece, presente nelle nuove carte prepagate/multifunzione emesse da nuovi concorrenti. Cosicché queste carte si stanno sempre più evolvendo in veri e propri conti correnti, su cui vedere la movimentazione, fare/ricevere bonifici ed altro. Insomma molte delle normali funzioni legate ad un conto corrente bancario, ma con la comodità, flessibilità, economicità di non averne uno. Non essendo, infatti, dei veri e propri conti correnti bancari, non è necessario pagare l'imposta di bollo annuale di 34,20€. Quello che è invece previsto è un costo al momento dell'emissione o da pagare sotto forma di modico canone annuo.

Il Conto Tascabile di Che Banca!, ad esempio, offre, a fronte di un canone annuo di 12€, quasi tutti i servizi sopraelencati (in più prelievo e ricarica) gratis, mentre Carta Prepagata c/Conto, della Banca Popolare di Vicenza, prevede, invece, solo un costo di emissione (10€), dopodiché è possibile usufruire di molti servizi, nel migliore dei casi gratis (prelievo da sportello Banca di Vicenza, prima ricarica, rifornimento carburante), in altri casi a prezzi davvero modici (bonifici on line 1€, ricariche in contanti presso filiale 2€).

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016