Excite

Sigarette aumento prezzo 2014, intervento su aliquote: si teme l'effetto boomerang

  • Getty Images

Nuova stangata in vista per il popolo dei fumatori, da tempo alle prese con aumenti costanti del prezzo delle sigarette in Italia.

Sigarette senza logo e con foto shock: dall'Australia la rivoluzione anti-tabacco

Esigenze di bilancio hanno già portato in diverse occasioni a ritoccare le accise sui tabacchi e sulla benzina, misura considerata meno impopolare dai vari governi succedutisi in questi anni in quanto rientrante nell’ambito della tassazione indiretta, a carico di una parte soltanto dei contribuenti.

Unico deterrente al rialzo del prelievo fiscale in questo settore, il temuto effetto boomerang sugli introiti totali per l’erario, alla luce della lieve ma significativa contrazione dei consumi verificatasi negli ultimi mesi per via della crescita progressiva del costo dei pacchetti delle principali marche, in primis di quelle più economiche che da una ulteriore impennata dei prezzi verrebbero maggiormente coinvolte.

Secondo l’ipotesi avanzata dal quotidiano di Roma Il Messaggero, nel mirino dell’esecutivo in carica vi sarebbe l’aliquota specifica, attualmente ferma al 7,5% ma prossima ad una revisione verso l’alto, provvedimento un anno fa pensato dal governo Letta e adesso al vaglio dei tecnici di Palazzo Chigi su input dello staff di Renzi e del ministro Padoan.

In senso contrario all’intervento sulle accise, complessivamente attestatesi sulla ragguardevole percentuale del 58,5% e monitorate con attenzione da produttori, esercenti e tecnici dell’Economia, giocherebbero soltanto al momento le stime di alcuni centri di studio (Casmef Università Luiss, per citare la più recente) riguardo all’abbassamento del gettito statale conseguente ad un futuro aumento dei prezzi.

Sui 14 miliardi di euro che annualmente entrano nelle casse statali, quasi 600 milioni si erano persi per strada solo tra il 2012 e il 2013, a causa del combinato disposto della crisi economica e della spending review attuata per necessità da migliaia di fumatori, costretti a ripiegare su sigarette meno costose o a diminuire la quantità di “bionde” consumate al giorno. La coperta, di questi tempi, è davvero corta per tutti.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016