Excite

Egitto in fiamme, aziende italiane in panne

Le tensioni in Egitto destano non poche preoccupazioni alleaziende italiane operanti sul territorio, ma anche gli investitori temono pesanti ripercussioni sul mercato valutario, ed è subito scattata la fuga verso i beni rifugio del dollaro e del petrolio. L'Egitto, infatti, riveste un ruolo chiave per tutta l'economia del Medio Oriente, e il perdurare della crisi politica potrebbe avere ricadute negativa sul piano economico, soprattutto per le nostre aziende impegnate nel Paese. Non dimentichiamo che l'Italia è il primopartner commerciale dell'Egitto tra i paesi dell'Unione Europea, e che nel corso degli utlimi 3 anni ha addirittura raddoppiato gli interscambi superando i 5 miliardi di euro. I prodotti che maggiormente esportiamo sono macchinari e beni strumentali, prodotti chimici di base, tubi, prodotti siderurgici, autoveicoli.

In Egitto, le imprese italiane sono circa 500 e non si tratta soltanto di grandi aziende come Italcementi, Enel, Eni, Danieli, Pirelli, Marzotto, Piaggio, Fiat e Intesa San Paolo, ma anche di piccole e medie imprese. A proposito di Italcementi, che nel paese africano genera il 25% dell'Ebitda e il 17% delle vendite, gli investitori temono che la crisi politica possa danneggiare l'azienda, attiva nel settore del cemento, con pesanti ripercussioni sulla domanda proprio nell'anno in cui si prevedeva un incremento del 17% della capacità produttiva grazie alla vendita di nuove licenze avvenuta lo scorso anno. Ci sono indiscrezioni anche riguardo all'Eni, sembra, infatti, che ci siano già due autobus parcheggiati di fronte agli uffici della sede per portare via i dipendenti e le loro famiglie.

Secondo gli analisti dell'Unicredit, però, le conseguenze della crisi egiziana sulle sorti di Italcementi, sono un'ipotesi assolutamente infondata, e anche nel caso in cui l'instabilità politica dell'Egitto dovesse pregiudicare l'attività dell'azienda, le perdite eventuali verrebbero ampiamente compensate dalla crescita che si attende nei paesi emergenti.

(foto © radiondadurto.org)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016