Excite

Riduzione cedolare secca 2014

Il nuovo pacchetto di riforme introdotto dal Governo ha portato anche alla riduzione della cedolare secca 2014, valida già dagli acconti che sono stati versati nel dicembre dell'anno scorso. Una misura importante e disgnificativa per i cittadini italiani, che hanno finalmente avuto modo di ottenere un vantaggio effettivo da un pacchetto di leggi.

Quali sono le modifiche

La Riduzione della cedolare secca 2014 è stata confermata dall'Agenzia delle Entrate nel mese di Novembre dopo varie voci che si rincorrevano senza trovare però l'ufficialità. La cedolare secca è la percentuale che viene riconosciuta agli affiti con canone concordato e che per il nuovo anno è stata portata fino al 15%, abbassando quella che era la percentuale degli anni passati.

Fino al 2013, infatti, la cedolare secca era al 19%, ma la nuova legge che ha di ftto abolito l'Imu introducendo la nuova tassa, ha stabilito che la riduzione dovesse attuata in tutti quei comuni che non possono dispore di un elevato spazio di residenza a favore dei cittadini oppure per i comuni che, nonostante abbiano una percentuale di spazi nella media, risultano essere molto popolosi.

La nuova aliquota era già valida per chi versava l'acconto 2014 entro dicembre 2013, ma nei casi in cui il versamento era da considerarsi in unica soluzione, quindi stimato per un valore al di sotto dei 258 euro, la nuova aliquota poteva essere applicata giiùù per il pagamento del 2013.

Come sempre, la cedolare secca va versata mediante la compilazione del modulo 730, seguendo il procedimento invariato rispetto agli scorsi anni e seguendo le istruzioni riportate sulla modulistica.

Cosa cambia

La riduzione della cedolare secca 2014 rappresenta un'opportunità in più per gli italiani, percHé una riduzione dell'aliquota del 4% incide parecchio sul totale versato e comporta un risparmio considerevole, in vista degli aumenti che invece i contribuenti si trovano a dover sopportare, primo fra tutti quello sulla nuova tassa sulla casa.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016