Excite

Rateizzazione delle tasse: l'Agenzia delle Entrate in soccorso del debitore

Nel caso in cui ci si trovi in una situazione di difficoltà economica come trovarsi nell’impossibilità di pagare in un’unica soluzione il debito contratto ci si può rivolgere alla Agenzia delle Entrate per ottenere la rateizzazione del debito. Tra le cause possibili: temporanea mancanza di liquidità finanziaria; stato di crisi aziendale dovuto a eventi di carattere transitorio; crisi economiche settoriali o locali; riorganizzazione, riconversione o ristrutturazione aziendali; trasmissione ereditaria del debito a ruolo.

    Sito ufficiale

Come fare per richiedere rateizzazione

Per richiedere il pagamento rateale, bisogna presentare domanda in carta libera e idonea documentazione che attesti la temporanea situazione di difficoltà. Per le rateazioni di importi fino a 50.000 euro, è sufficiente un’autocertificazione. Per gli importi superiori resta invece necessaria la presentazione di alcuni documenti aggiuntivi per dimostrare la situazione di temporanea difficoltà economica. In ogni caso, non è più necessario presentare garanzie.

Scopri come funzionano i prestiti cambializzati

La dilazione può essere concessa fino a un massimo di 120 rate mensili, quando il debitore si trovi, per ragioni estranee alla propria responsabilità, in una grave e comprovata situazione di difficoltà, legata alla sfavorevole situazione economica e l’importo minimo della rata, salvo eccezioni, è di 100 euro.

Cosa avviene per il debitore?

Il debitore può chiedere che il piano di rateizzazione consista in rate variabili di importo crescente per ciascun anno. I piani di rateazione a rata costante non sono soggetti a modificazioni, salvo il caso di una eventuale proroga. In caso di evidente peggioramento della situazione economica del contribuente, la dilazione può essere prorogata soltanto una volta, sempre fino a 120 mesi a condizione che non sia intervenuta decadenza.

Scopri quali sono i tassi dei prestiti

Il beneficio della rateazione si perde in caso di mancato pagamento, nel corso del periodo di rateazione, di otto rate anche non consecutive. In tal caso, l’importo residuo diventa riscuotibile per intero, in unica soluzione, peggiorando di conseguenza in maniera sensibile la situazione del contraente il debito.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016