Excite

Quali sono gli incentivi per le auto elettriche?

L'auto elettrica è per molti versi il mezzo di trasporto del futuro: non inquina e permette un risparmio notevole, soprattutto considerando i continui aumenti del carburante naturale. Non deve stupire quindi che in tutta Europa i governi cerchino di favorire l'acquisto di queste automobili: vediamo quali sono gli incentivi per le auto elettriche oggi in Italia.

Gli incentivi in Italia

Gli incentivi previsti dal Governo italiano per il 2012 relativi all'acquisto di auto elettriche verranno finanziati con un'accisa di un centesimo e mezzo sulle bottiglie di plastica. Un doppio risultato, quindi: quello di favorire l'acquisto di un mezzo non inquinante e il contemporaneo disincentivo verso le bottiglie di plastica che sono molto dannose per l'ambiente.

Quali sono gli incentivi per le auto elettriche: Il contributo previsto è pari a 5.000 euro per il 2012, ma negli anni successivi è purtroppo destinato a scendere a meno di ulteriori rifinanziamenti: si parla infatti di 3.000 euro nel 2013, 2.000 nel 2014 e 1.000 nel 2015. Da seguire anche la costruzione delle colonnine verdi per la ricarica, con l'Autorità per l'Energia che ha dato il via libera alle realizzazione di mille di questi dispositivi in nove regioni italiane.

Quali modelli acquistare: Al momeno, in Italia, le auto acquistabili che sono considerate del tutto elettriche sono la Citroen C-Zero e la Peugeot iOn: per entrambe il prezzo si aggira intorno ai 36.000 euro (per l'esattezza, 36.256 e 35.960). Per il futuro si prevede l'approdo anche nel Belpaese di altre marche di primo piano, come la Nissan con la sua Leaf e due ibride, la Volt di Chevrolet e l'Ampera di Opel.

Il calcolo delle economie di scala

Capire quali sono gli incentivi per le auto elettriche purtroppo non basta: è necessaria anche un'approfondita analisi delle economie di scala per capire se i prezzi di queste vetture, ancora molto alti e non alla portata di tutti, saranno giustificati dal futuro risparmio di carburante. In ogni caso, è bene ricordare che nei prossimi anni anche questi prezzi sono destinati a scendere rapidamente.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016