Excite

Prezzo dell'oro al grammo in Italia: quotazioni e modalità d'investimento

Quando il mondo è attraversato da una crisi economica importante torna in auge l'investimento in oro. Chiunque abbia, almeno una volta, aperto un giornale o una rivista specializzata in economia sa bene che l'oro è considerato il bene rifugio per eccellenza. E' indubbiamente vero, ma quando conviene investire, quali sono le condizioni e quali sono le quotazioni attuali dell'oro in Italia sono parametri da controllare prima di mettere mano al portafoglio.

    Getty Images

Quotazione dell'oro

Innanzitutto al momento la quotazione dell'oro in Italia oscilla tra i 30.60 ed i 30.80 euro al grammo. Una quotazione in discesa rispetto alle condizioni di inizio anno. L'oro ha una soglia tecnica al di sotto dei 1.230 dollari l'oncia che potrebbe determinare un crollo nelle quotazioni. Attualmente questa soglia è decisamente vicina.

Leggi le news sulla Borsa

L'abbassamento delle quotazioni del metallo più nobile, in genere, vengono determinate dalle immissioni di denaro fresco da parte degli stati sovrani. In particolare, questa volta, è toccato alla Federal Reserve americana. Un abbassamento ulteriore della quota, in termini pratici, comporterebbe forti ondate di acquisti soprattutto sui mercati normalmente interessati all'oro fisico come quelli asiatici.

Modalità di investimento

L'investimento in oro, da parte di piccoli risparmiatori, è possibile ed ha due opzioni sostanziali tra cui scegliere. Innanzitutto, a partire dall'anno duemila, è possibile detenere oro fino, non lavorato. Ovvero i risparmiatori possono acquistare dei lingotti. In tal caso è meglio muoversi su lingotti pesanti. E' più conveniente acquistare un lingotto da un chilo che dieci lingotti da cento grammi. Sul costo del lingotto, infatti, intervengono i costi di lavorazione. I lingotti sono caratterizzati da un numero di serie e da una purezza superiore al 99%.

Leggi le news sugli investimenti

Un altro modo per acquistare oro è quello di sottoscrivere dei fondi o dei certificati specializzati. In questo caso si tratta di derivati che portano il risparmiatore ad essere legato alle oscillazioni delle quotazioni o in alcuni casi all'acquisto vero e proprio del bene fisico. Occore fare molta attenzione al tipo di contratto di acquisto che si va a sottoscrivere.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016