Excite

Un prestito Inpdap per la nascita di un figlio

La nascita di un figlio è una gioia assoluta. Che tuttavia può generare, sotto il profilo economico, non pochi grattacapi. Soprattutto per chi, come i dipendenti pubblici, ha uno stipendio sostanzialmente fisso.

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio è uno strumento pensato appositamente per i neopapà e le neomamme. Infatti, l'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica – che nell'ambito dei suoi progetti ha costruito un'autentica rete di welfare destinato ai propri iscritti – offre l'opportunità di richiedere questo tipo di prestito a tutti coloro che sono iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

La pratica deve svolgersi nel giro di un anno, nell'ambito del quale è necessario comunicare la nascita del figlio e fornire la documentazione per ottenere il finanziamento (autocertificazione dello stato di famiglia e, qualora il familiare non risulti già incluso nello stato di famiglia, certificato di nascita. In caso di adozione o affidamento preadottivo: autocertificazione o documento pubblico attestante l'adozione o l'affidamento preadottivo). Marito e moglie possono presentare domande separate nel corso dell'anno in questione.

Ovviamente, è obbligatorio, per chi richiede il prestito, acquistare beni e servizi per il figlio e gli stessi non potranno essere acquistati dal coniuge. Di fatto, il prestito per la nascita di un figlio alimentato dalla cessione del quinto e come tale le rate del prestito non possono superare il quinto dello stipendio percepito al netto delle ritenute.

La linea di credito non è aperta direttamente dall'ente previdenziale, ma è accesa in maniera indiretta, da istituti di credito in convenzione, ai quali l'Inpdap rilascia garanzie in merito al richiedente. Chiaramente, il prestito è erogabile anche in caso di adozione, affidamento preadottivo, nascite o adozioni plurime e adozioni internazionali. L'importo massimo erogabile è di 15mila euro.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016