Excite

Prestiti Inpdap per l'acquisto della prima casa: ecco cosa c'è da sapere

Sul sito internet dell'Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica (INPDAP) è consultabile una chiara scheda esplicativa relativa al regolamento per accedere alla sottoscrizione di un mutuo per l'acquisto della prima abitazione. Analizziamone nel dettaglio i tratti salienti.

Regole generali

L'offerta di accensione di mutuo ipotecario è destinato ai dipendenti con contratto a tempo indeterminato, in attività di servizio, e a tutti i pensionati iscritti - da almeno tre anni - alla Gestione Unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. L'importo erogabile per i prestiti che l'Inpdap concede per l'acquisto della prima casa non può superare i 300.000 euro e deve essere estinto entro un minimo di 10 anni fino ad un massimo di 30 anni. Una delle condizioni necessarie per far sì che la richiesta di sottoscrizione del mutuo venga accettata dall'Istituto è quella secondo cui nè il richiedente nè tanto meno i componenti il suo nucleo familiare devono risultare proprietari di altro immobile in tutto il territorio nazionale.

Condizioni economiche

Relativamente alle tipologie di prestiti, l'Inpdap, per l'acquisto della prima casa, propone due opzioni di accensione mutuo.

  • Mutui a tasso fisso, secondo cui alla rata di rimborso viene applicato per tutta la durata del finanziamento un tasso pari al 3,75%.
  • Mutui a tasso variabile pari al 3,50% per il primo anno e successivamente con tassi di interesse variabili aggiornati all'Euribor a sei mesi ma calcolati su base annua.

Tutte le rate previste dovranno essere rimborsate tramite bollettini distribuiti dall'Inpdap, o in alternativa, tramite versamenti su un preposto conto corrente postale.

Graduatorie

Entro 30 giorni dalla presentazione delle domande di sottoscrizione di mutui, l'Ufficio Provinciale e Territoriale approva e pubblica per 15 giorni, sul sito dell'Inpdap, una prima graduatoria provvisoria, a beneficio di quanti intendessero presentare eventuale ricorso. Dopo le dovute riesamine, l'Ufficio procede alla pubblicazione della graduatoria definitiva.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016