Excite

Prestiti: crescono le richieste nelle piccole banche

La richiesta di prestiti personali cresce a causa della crisi economico-finanziaria, della perdita dei posti di lavoro e delle conseguenti difficoltà in cui versano le famiglie italiane ma anche imprenditori e liberi professionisti.

Banca d’Italia ha recentemente pubblicato un bollettino da cui emerge che le richieste di prestiti sono cresciute del 6,8% nei piccoli e medi istituti di credito mentre i 5 grandi colossi bancari italiani hanno visto un calo del 3,2%.

I dati elaborati dall’Invid fanno riferimento al primo trimestre del 2009 e secondo quanto si legge sul bollettino "un terzo delle imprese intervistate ha riscontrato condizioni più restrittive di accesso al credito rispetto allo scorso ottobre".

Si continua poi: “Gli intermediari intervistati segnalano un ulteriore indebolimento della domanda di credito da parte delle imprese, connesso con le minori esigenze di finanziamento per investimenti fissi, scorte e capitale circolante, che hanno più che compensato la maggiore richiesta di prestiti per operazioni di ristrutturazione del debito e la ridotta disponibilità di fonti di finanziamento alternative. Per il secondo trimestre del 2009 essi dichiaravano di prevedere un'interruzione dell'inasprimento delle condizioni di finanziamenti alle imprese e un ritmo di espansione della domanda invariato”.

La crisi si fa sentire e il bollettino ha sottolineato anche come "l'esposizione complessiva dei debitori segnalati per la prima volta in sofferenza nel secondo trimestre del 2009 è più che raddoppiata rispetto al valore registrato nel corrispondente periodo del 2008". Ha risentirne di più è il centro nord e soprattutto le aziende manifatturiere.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016