Excite

Prestiti casalinghe, ecco le varie possibilità

I prestiti alle casalinghe sono quasi sempre piccole somme messe a disposizione dalle banche per permettere alle richiedenti di ristrutturare, acquistare mobili, elettrodomestici o fare spese di altro genere per la casa.

Spesso però, nonostante le casalinghe facciano un lavoro faticoso, riscontrano dei problemi a richiedere un prestito principalmente perché, nella maggior parte dei casi, esse non possiedono un reddito dimostrabile.

I prestiti alle casalinghe sono infatti prestiti atipici e solo alcune banche dispongono di questo prodotto finanziario.

Proprio per ovviare al problema del reddito, la maggior parte degli istituti di credito richiede un garante, il più delle volte il marito o un famigliare stretto, che prende su di sé l’onere di mancati pagamenti.

Se la casalinga ha invece un lavoro, ne basta anche uno part-time, non ha necessità di presentare garanti e le viene offerto un prestito personale.

I prestiti per casalinghe sono solitamente di importo molto basso, fino a circa 10mila euro ed è per questo che vengono rimborsati in poco tempo, rispetto ad altri tipi di prestito, e spesso con rate decisamente basse.

Un’altra opportunità che le casalinghe devono tenere in considerazione, nel caso l’importo che gli interessa sia molto basso, sono le carte di credito revolving.

Questa carte con un plafond massimo di 1.500 euro si possono richiedere senza bisogno di garante e permettono di acquistare beni e servizi rimborsandoli poi in piccole e comode rate mensili da concordate con chi rilascia la carta.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016