Excite

Prestiti cambializzati: cosa sono e come ottenerli

Nell'attuale periodo di forte crisi economica sono tornati in voga i cosiddetti prestiti cambializzati. Si tratta di finanziamenti concessi dai normali istituti di credito o finanziarie, che prevedono il rimborso del capitale mediante delle rate sottoforma di cambiali.

In altre parole, al momento della concessione del prestito il contraente sottoscrive un determinato numero di cambiali che dovrà saldare con cadenza mensile presso un qualsiasi sportello bancario.

Chi può ottenere un prestito cambializzato?

La sempre maggiore diffusione di questa modalità di prestiti è dettata dall'aumento del numero di cattivi pagatori, protestati o in generale di persone che non possono più accedere ad un finanziamento tradizionale perché sprovvisti dei requisiti minimi di garanzia che gli istituiti eroganti richiedono.

Questa tipologia di prestiti, in fase di istruttoria non prevede in alcun modo la verifica dello stato di solvibilità da parte del richiedente. La banca non effettua nessun controllo nella Centrale Rischi, tantomeno si occupa di indagare sulla preesistente situazione debitoria del richiedente.

Chiaramente ciò non vuole dire che all'atto della richiesta non debba essere presentata nessuna garanzia a copertura del prestito erogato. Semplicemente i criteri non sono quelli consueti.

I prestiti cambializzati si distinguono essenzialmente in due tipologie: quelli concessi ai lavoratori autonomi o dipendenti e quelli erogati in favore dei disoccupati.

In fase di istruttoria, ai lavoratori autonomi viene richiesta la presentazione della propria dichiarazione dei redditi mentre ai dipendenti quella della busta paga. Viceversa, un disoccupato, in assenza di documenti che attestino la percezione di un reddito, dovrà presentare degli attestati che certifichino la proprietà di immobili oppure la firma di un garante che si faccia carico delle cambiali al suo posto nel caso non riuscisse a pagarle.

Durata e tasso di interesse

La durata minima di un prestito cambializzato è di 36 mesi fino ad un massimo di 120. Di norma viene applicato un tasso fisso nominale che nel peggiore dei casi più raggiungere la soglia del 16%.

Ai prestiti cambializzati possono accedere tutti coloro che hanno un'età compresa tra i 17 ed i 70 anni. Il range di valori dell'importo del prestito varia da 1.500€ fino ad un massimo di 50.000€.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016