Excite

Come ottenere prestiti cambializzati a Roma

Gli istituti di credito non riconoscono con facilità un prestito perché occorre presentare delle garanzie, per questo è sempre più difficile accedere a una concessione, poi si è cattivi pagatori o protestati le possibilità che venga accolta la domanda di aiuto economico è nulla. Ultimamente però con i prestiti cambializzati anche questa categoria di clienti può richiedere un finanziamento. Vediamo come ottenere prestiti cambializzati a Roma.

Cosa fare

Per ottenere i prestiti cambializzati a Roma occorre rivolgersi a un istituto di credito. I prestiti cambializzati sono finanziamenti privati e interessano i soggetti che in passato sono stati protestati o cattivi pagatori. Le banche o le finanziarie in questa maniera offrono un prodotto che consente di entrare in possesso di una determinata somma di denaro, sia se si possiede un reddito documentato sia se non si possiede un reddito documentato.

Per i cattivi pagatori e i protestati è difficile richiedere un finanziamento perché risultano iscritti nel registro dei protestati e il loro nominativo figura nel data base che le banche e gli istituti finanziari consultano ogni volta che un utente richiede un prestito. Purtroppo sono persone che agli occhi di chi concede il denaro non hanno tenuto impegno al loro dovere assunto, e quindi si teme che possa verificarsi di nuovo da parte loro una situazione d’insolvenza.

In ogni modo anche con i prestiti cambializzati è necessario disporre di garanzie. A volte è sufficiente essere possessori di una busta paga, di una polizza vita, di un TFR, o di un qualsiasi altro reddito, altrimenti nell’ipotesi che si è sprovvisti di busta paga, si può concedere in garanzia il proprio immobile, dove graverà un’ipoteca, oppure presentare la firma di un garante.

Documenti da presentare

Per ottenere prestiti cambializzati a Roma, bisogna presentare il documento di riconoscimento valido, il codice fiscale e eventuali garanzie. Il percorso più breve per ottenere il finanziamento è consultare la rete. Ci sono siti di comparazione dove inserendo i dati richiesti è possibile conoscere gli istituti operanti a Roma che concedono prestiti cambializzati e scegliere quello più vicino alle proprie esigenze. La pratica può essere espletata direttamente online, oppure, dopo aver consultato le condizioni contrattuali si può fissare un appuntamento nella sede fisica.

Come funziona

Invece della comune rata di pagamento nei prestiti cambializzati viene usata la cambiale. Emettere la cambiale è vantaggioso per il cliente e per l’istituto di credito. Il cliente può ricevere il suo finanziamento e l’istituto di credito ha in mano un documento che gli garantisce il recupero del credito qualora l'utente non dovesse adempiere al pagamento, infatti in caso di insolvenza si può tornare in possesso delle somme prestate attraverso un’azione esecutiva nei riguardi del debitore.

Questo genere di prestiti hanno un tasso d’interesse fisso, ma leggermente più alto. Oltre agli interessi confluiscono nel calcolo della rata le spese accessorie, le spese per espletare la pratica, le commissioni, la registrazione del contratto, le spese di bollo.

Prestiti anche ai cattivi pagatori

Per ottenere prestiti cambializzati a Roma è sufficiente presentare a garanzia anche una busta paga. Con questo metodo, oggi per i cattivi pagatori e i protestati ottenere un finanziamento non è più un miraggio. La cambiale essendo un titolo di credito all’ordine, garantisce all’istituto erogatore di ritornare in possesso della somma prestata mediante un’azione esecutiva nei confronti del debitore.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016