Excite

Prestiti per l'apertura di un negozio: quali agevolazioni scegliere

Per entrare nel mondo del lavoro in proprio, come imprenditori, iniziando con una piccola attività o investendo in qualcosa di già esistente si può ricorrere alla richiesta di un prestito. In questo breve articolo confrontiamo alcune possibilità di finanziamento.

Scegliere prestiti per l'apertura di un negozio

Le recenti riforme hanno modernizzato il settore del commercio, molti passaggi burocratici sono stati eliminati. Oggi aprire un attività e quindi molto semplice, ma, parallelamente, l'accesso al credito non è immediato. Se si dispone di garanzie di reddito o patrimoniali si possono richiedere finanziamenti presso i vari istituti di credito, ma, sopratutto se si parte da zero, non avendo nessuna disponibilità si devono trovare forme alternative di sostegno per la propria attività. Tra le novità introdotte in materia di autoimpeigo, si può ricorrere a forme di agevolazioni, come i contributi a fondo perduto e i mutui a tasso agevolato. Queste formule di finanziamento supportano principalmente il lavoro autonomo, lo sviluppo di una micro-impresa e il franchising.

Contributi a fondo perduto

Diretti principalmente ai giovani disoccupati per avviare attività di impresa in proprio sono erogati da enti come l'Unione Europea, regioni o provincie per lo sviluppo di aree disagiate o per potenziare alcuni settori dell'economia. Il contributo a fondo perduto può variare dal 50 al 80%.

Mutui a tasso agevolato

Questo tipo di finanziamento viene erogato in particolari condizioni come ad esempio l'acquisto di una prima casa o, nel caso di attività economica, per l'acquisto di immobili da destinare all'attività. I mutui a tasso agevolato prevedono un ipoteca sul bene per cui sono richiesti mediamente del 50%. Il vantaggio principale è dovuto alle tasse da versare, solamente lo 0,25% anzichè il 2% come, mediamente, per il resto dei finanziamenti.

Invitalia: accesso al credito agevolato

A supporto di chi vuole intraprendere un attività economica in proprio è stata istituita l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, che si occupa di favorire e sostenere la crescita e l'innovazione del sistema produttivo, in particolare in alcune aree del paese e in settori strategici per lo sviluppo del territorio. A livello territoriale ad esempio, partcolare e l'attenzione in zone come il Mezzogiorno oppure in particolari settori che possono attrarre investimenti dall'Estero. Dal sito Invitalia.it si possono consultare i vari bandi di gara proposti e ricevere tutte le informazioni sugli incentivi alle imprese e all'autoimprenditorialità.

Anche le grandi compagnie finanziarie offrono delle soluzioni vantaggiose per i prestiti, come quelle di  Compass e quelle di Bnl.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016