Excite

Prestiti a basso tasso d'interesse: come sceglierli?

  • Mutuo-prestito.net

La crisi porta spesso a situazioni di gravi disagi economici estesi alla maggior parte della popolazione. C'è da dire, però, che questo stallo economico porta a sua volta al cambiamento di posizione dei tassi di interesse, facendoli scendere a livelli molto più bassi di quelli che si trovano normalmente. Ed è proprio per questo motivo che in quest'ultimo periodo le banche e gli istituti di credito mettono in mostra i propri prestiti a basso tasso d'interesse.

A fronte di questa situazione si vedono delle condizioni eccezionalmente convenienti per la stipulazione di mutui: il prezzo degli immobili, infatti, si è abbassato di molto e il risultato è un prezzo di acquisto basso, oltre ad un tasso di interesse per il mutuo sicuramente abbordabile.

Quando si deve scegliere un mutuo, è consigliabile valutare più proposte, in modo tale da poter scegliere ciò che si adatta meglio alle proprie esigenze ad un costo inferiore. La cosa principale da chiarire a sè stessi, oltre all'ammontare del prestito, è sicuramente la tipologia di tasso di interesse, che andrà ad influire molto sulla gestione del mutuo e che può essere di tre tipi:

  • fisso, permette di avere delle rate sicure fino alla fine del mutuo;
  • variabile, permette di avere un tasso di interesse inferiore in alcuni periodi dell'anno;
  • variabile protetto, permette di avere tutti i vantaggi di un tasso variabile, senza sentire pesantemente degli sbalzi del mercato

Dopo esserci accertati del tipo di finanziamento da richiedere, le tempistiche di rimborso e il tipo di tasso da scegliere, è consigliabile un'attendo e approfondita scansione di almeno due o tre preventivi proposti, in modo da valutare l'offerta migliore per le vostre esigenze.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016