Excite

Presiti cambializzati: come funzionano?

Il prestito cambializzato (detto anche prestito fiduciario) è un tipo di prestito, oggi non troppo comune, il cui rimborso avviene tramite cambiali. Queste cambiali possono essere pagate in banca o in un istituto di credito e per esse non è necessario disporre di un conto corrente. La natura di titolo esecutivo della cambiale permette alla banca, in caso di problemi col pagamento anche di una sola rata, di agire subito nei confronti del debitore con atto di precetto e conseguente pignoramento dei beni.

A chi è diretto

Il prestito cambializzato è rivolto prevalentemente a chi non ha la possibilità di ricorrere a un prestito standard; di questa categoria fanno parte soprattutto i cattivi pagatori o i protestati - che molto spesso sono segnalati nelle banche dati delle centrali di rischi come CRIF o Experian, e quindi non riescono a farsi finanziare dalle banche -, chi è in Italia da poco o chi ancora non ha maturato il TFR.

Come funzionano i prestiti cambializzati

I presiti cambializzati, come è evidente, funzionano secondo modalità particolari ma oggi tendono ad essere abbandonati dalle banche per il rischio insito nel tipo di operazione, l'alto tasso di interesse applicato al prodotto che lo rende poco attrattivo per il cliente e la non competitività. In ogni caso, per accedere a questa forma di finanziamento è comunque necessario fornire ben precise garanzie, come busta paga, pensione o dichiarazione dei redditi. Nel caso si voglia estinguere in anticipo un prestito cambializzato, ci si può rivolgere direttamente all'istituto e pagare una penale.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016