Excite

Piazza Affari: seduta positiva per i Bancari

Dopo diverse sedute in sofferenza, le banche chiudono a Piazza Affari in forte rialzo. Complice il buon esito dell’asta dei titoli di debito portoghesi e l’indiscrezione sul possibile allargamento del fondo europeo di salvataggio.

Mentre l’indice FTSEMib guadagnava il 3,82% e il MidCap il 2,18%, con volumi per un controvalore di oltre 3,6 miliardi di euro nel finale, Intesa San Paolo (oggi la migliore in borsa) raggiungeva una crescita del 10,3%. Bene anche gli altri titoli dello stesso settore. Il Banco Popolare con il +7,03%, beneficiando delle indiscrezioni legate all’aumento di capitale da 2 miliardi di euro, Banca Popolare di Milano con un balzo dell’8.62%, Unicredit con un +9,68%, Ubi Banca con un +8,3%. Fanalini di coda, si fa per dire, Montepaschi (+5,97%), Mediobanca (+4,46%) e Mediolanum (+4,06%). In una nota dedicata al comporta in Europa, Nomura scrive di essere cauta sugli istituti dell’area meridionale e relativamente all’Italia indica solo Intesa San Paolo e Mediobanca.

Anche a Wall Street i titoli delle banche sono andati bene. Jp Morgan Chase & Co è salita del 2,6% a 44,73 dollari, a fronte di un Dow Jones Industrial, che attualmente (ore 21.30 italiane) scambia con lo 0,60% circa in più. A dare carburante al mercato anche i positivi commenti da parte di Wells Fargo, che ha aumentato il giudizio sul settore bancario a “overweight”, citando il calo dei costi del credito e la positiva crescita dei prestiti.

(foto © freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016