Excite

Piazza affari e lo spread

Lo spread sale, lo spread scende, no non è vero lo spread torna a salire... Seduta positiva a Piazza affari, ma sale lo spread. Quante volte abbiamo sentito questi discorsi? Tutti commentano queste affermazioni, prendendo spunto da ciò che propongono quotidiani, settimanali, telegiornali e programmi di approfondimento, ma tutti si chiedono quale sia la relazione tra Piazza Affari e lo Spread.

Lo Spread e Piazza Affari

Piazza Affari e lo Spread: due termini entrati ormai nel vocabolario di tutti grazie (o a causa) della crisi economica, ma qual è (se esiste) il collegamento tra questi due termini?

Partiamo col dare una definizione di spread, una delle parole che più di tutte terrorizzano gli italiani, che però fino a non molto tempo fa non sapevano nemmeno della sua esistenza. Lo spread, per quanto riguarda la situazione italiana, altro non è che il differenziale calcolato tra i nostri titoli di Stato (i BTP, ovvero i Buoni del Tesoro Poliennali) e i Bund tedeschi, cosa vuol dire questo? Vuol dire che, più è ampia la forbice tra i due metri di paragone, più gli interessi annuali saranno alti: quando, nel Novembre del 2011 lo spread ha toccato il suo massimo storico andando oltre i 500punti, l'Italia, rispetto alla Germania, pagava un 5% di interessi in più. Il Paese preso come riferimento è quello teutonico, in quanto ha dimostrato di avere l'economia più solida e virtuosa di tutti i Paesi dell'area Euro.

Come entra in gioco Piazza Affari? Piazza Affari è la sede della Borsa Italiana, ovvero il luogo in cui vengono effettuate le contrattazioni di mercato e, quindi, il luogo in cui vengono venduti e acquistati (quindi scambiati) i Titoli di Stato; è, quindi, anche dalle contrattazioni che avvengono a Piazza Affari durante le aste dei BTP decennali che dipende il valore dello spread.

Gli interessi annuali

Si è detto che, quindi, le sedute di Piazza Affari e lo Spread sono strettamente collegati, essendo il secondo una causa diretta della buona riuscita delle prime. Dopo che i titoli di Stato vengono venduti, lo Stato deve corrispondere ai suoi sottoscrittori un interesse mensile per gli investimenti effettuati e questo investimento è direttamente proporzionale al valore dello Spread: più s'alza il differenziale, più s'alza l'interesse da corrispondere.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016