Excite

Il piano di ammortamento per un mutuo

Prima di decidere di acquistare una casa, tra le varie decisioni che riguardano il tipo di tasso, la durata del mutuo, le eventuali opzioni da introdurre nel contratto, bisognerebbe anche decidere quale tipologia di piano di ammortamento è più adatta alle proprie esigenze. In realtà il piano di ammortamento del mutuo viene vissuto in modo passivo dai mutuatari, anche per il fatto che la maggior parte delle banche adottano il piano di ammortamento alla francese, ma nella realtà esistono altri due tipi che potrebbero essere più adatti proprio in funzione della propria capacità di rimborso. Inoltre bisogna anche tener presente che mentre nel caso del mutuo a tasso fisso il piano di ammortamento (ovvero l'importo delle rate da rimborsare, con l'indicazione della quota del capitale e quella degli interessi, per tutta la durata del mutuo) è fedele all'effettivo piano di rimborso, nei mutui a tasso variabile è solo indicativo, perché esprime i valori con l'uso del tasso applicato al momento dell'erogazione, e non può tenere conto delle variazioni che si subiranno nell'arco del piano di rimborso.

Piano di ammortamento alla francese

Si tratta del piano maggiormente usato dalle banche in Italia, e prevede il rimborso con la componente rappresentata dagli interessi decrescente nel corso del tempo, mentre al contrario la quota del capitale rimborsato cresce. Per questo nei primi anni, anche a fronte del pagamento della stessa rata il debito residuo sembra quasi immutato. Le banche lo prediligono perché garantisce loro una maggiore remunerazione.

Piano di ammortamento all'italiana

La quota capitale è sempre la stessa, quindi le rate possono subire delle variazioni a causa della sola componente degli interessi. Si tratta di una forma di rimborso leggermente meno onerosa rispetto a quella francese, ma non comporta dei netti benefici per i mutuatari.

Piano di ammortamento anglosassone

Rappresenta forse la forma più interessante, specialmente per coloro, che sia per il tipo di attività, o per l'approssimarsi di alcune scadenze importanti dal punto di vista economico, sanno di poter disporre di discreti capitali in determinati periodi. Questa forma di ammortamento prevede il rimborso di rate abbastanza piccole perché vengono rimborsati solo gli interessi, mentre il capitale dovrà essere rimborsato a tranche alle scadenze previste dal contratto di mutuo. Normalmente gli importi di capitale da rimborsare sono flessibili e vanno da un minimo ad un massimo prestabiliti. Ovviamente più capitale si rimborsa e minore sarà l'impatto degli interessi per il rimborso della parte di debito residuo. Si tratta di un sistema che può essere accompagnato anche da piani di accumulo del capitale.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016