Excite

Pensioni: il 50,8% delle pensioni sono inferiori a 500€

La pensione ci sarà anche per i giovani, ma la qualità della loro pensione di domani - ha avvertito Mastropasqua, direttore dell'Inps - si costruisce oggi, agganciata sempre di più al destino del sistema Paese.

Oltre alla crescita economica, ha raccomandato Mastrapasqua, è importante però l'impegno personale. Accanto alla necessità della crescita economica del sistema - ha detto - c'è una necessità che deve essere ribadita ai giovani e ai meno giovani: bisogna lavorare più a lungo. La fuga dal lavoro è un approccio incompatibile con l'allungamento dell'età anagrafica.

Intanto negli ultimi dati diffusi dall'Inps risulta che oltre otto milioni di pensioni, pari al 50,8% del totale, sono inferiori a 500€ al mese. Questo è quanto si legge nel Rapporto annuale dell'istituto di previdenza sociale, secondo il quale la quota sale al 79% del totale se si considera gli importi inferiori ai 1000€. Su 16 milioni di pensioni complessive oltre otto valgono meno di 500€, mentre oltre 12,6 non arrivano a 1.000€.

Per le donne le percentuali di assegni bassi aumentano con il 61% di chi può contare su una pensione fino a 500€ e il 91% che arriva al massimo a 1.000€. Diventa, allora, sempre più importante poter contare su una pensione integrativa, che nel caso delle giovani generazioni può diventare persino la forma di previdenza e risparmio principale. Il ministro Sacconi intervenendo alla presentazione della relazione annuale della Covip, la Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione ha sottolineato che la pensione integrativa è sempre più importante, se non necessaria, per le giovani generazioni.

Fonte:comequandoperche.com

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016