Excite

Partita Iva con aliquota agevolata al 5% fino a dicembre: conto alla rovescia per le nuove attività

  • Twitter @Captio_es

Finirà tra pochi giorni, al termine di questo mese, il conto alla rovescia scattato in virtù della legge di stabilità 2015 per l’apertura delle partite IVA col regime fiscale agevolato al 5% anziché con l’aliquota del 15 per cento.

Parita Iva, come e quando aprirla: le condizioni vigenti per professionisti e imprese

Chiunque ritenga conveniente la scelta del vigente sistema di tassazione ed ai cosiddetti minimi e dimostri di essere in possesso dei requisiti richiesti, a partire dall’età al di sotto della soglia dei 35 anni, potrà presentare il modello AA9 d’inizio attività indicando l’opzione di cui all’articolo 27 del Dl 98/2011.

C’è tempo fino al 31 dicembre 2014, mentre dal prossimo gennaio scatteranno le norme legate al regime forfettario contenenti la previsione di un’imposta sostitutiva più elevata rispetto a quella finora concessa ai dichiaranti.

Orientandosi sulle agevolazioni ancora attive e non più rinnovate in base alla disciplina che entrerà in vigore tra 20 giorni, l’imprenditore o il libero professionista che faccia domanda di apertura della partita IVA in tempo per aderire al regime di favore, godrà del beneficio di una tassazione ridotta per 5 anni, ottenendo un risparmio non indifferente rispetto a coloro che apriranno le pratiche dal 2015.

(Tassazione agevolata al 5 per cento per le nuove attività economiche fino al 2014)

Le concrete condizioni operative andranno valutate in anticipo, prima dell’avvio di un’attività economica, ma sia il rinnovato regime dei minimi (attualmente vale la soglia di ricavi o compensi dei 30mila euro) che la garanzia dell’aliquota agevolata sembrano giocare al favore della partita IVA entro il mese di dicembre.

La temuta tagliola legata alla “forfetizzazione” dell’imposta sulle nuove attività potrebbe pertanto essere evitata da autonomi e piccole imprese intenzionate ad usufruire di un regime diverso da quello fondato sulla predeterminazione dell’aliquota fiscale in base alla categoria di appartenenza.

Fondamentale, in ogni caso, rimane la corretta informazione in via preventiva del singolo contribuente ed un’approfondita valutazione dello stesso in merito ai requisiti previsti dalla legge da parte del diretto interessato.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016