Excite

Obbligazioni Ubs con scadenza 2017: ottimi risultati

Le obbligazioni Ubs con scadenza 2017 (precisamente il 29 luglio) sono finora fra i titoli migliori insieme a quelli Unicredit con scadenza 2015: come conferma anche la stampa specializzata, hanno raggiunto un +1,87 per cento. L’Unione di Banche Svizzere, società di servizi finanziari elvetica molto attiva anche negli Usa, ha lanciato questo bond il 3 agosto 2010 con il nome di ‘Classica’, conferendogli una durata di sette anni e quotandolo sul mercato Mot (cioè sul cosiddetto MercatoObbligazionario Telematico) di Borsa Italiana.

Cedola secca del 4%

Con tale specifica emissione, Ubs si è impegnata a effettuare rimborsi integrali alla scadenza dello strumento, vale a dire –appunto – nel 2017. L’obiettivo, cioè quello di attirare gli investitori con la cedola a tasso fisso del 4 per cento, lorda e pagata annualmente (sempre il 29 luglio), e con la possibilità di negoziare l’importo minimo, che ammonta a mille euro, si può dunque dire raggiunto. ‘Classica’ è stata ideata principalmente per i piccoli investitori, cioè coloro che vogliono seguire in prima persona i propri risparmi in modo semplice e allo stesso tempo non correre troppi rischi (già prima dell’attuale crisi finanziaria, le obbligazioni più complicate hanno creato più di qualche problema); Standard Poor’s e Fitch hanno espresso la loro valutazione in proposito con A+, che significa ‘buona affidabilità’.

Un investimento affidabile

L’ammontare emesso dall’istituto di credito di Basilea e Zurigo per questa nuova scommessa non è stato particolarmente elevato, si parla di cinquanta milioni di euro, ma l’importante è poter fare un bilancio positivo e aver trasmesso un senso di nuova fiducia ai clienti.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016