Excite

Nasdaq, cos'è?

Il mondo della Borda, anche solo per quanto riguarda la terminologia, è un campo minato zeppo di nomi incomprensibili. Chi vuole iniziare ad approcciarsi al mondo finanziario-economico, non può prescindere dal conoscere uno dei termini senza dubbio più frequenti: Nasdaq. E' un suono che è familiare a tutti, ma alla domanda "Nasdaq, che cos'è?" in quanti sanno rispondere?

Il Nasdaq

"Nasdaq? Che cos'è?" è una delle domande che tutti prima o poi si fanno, dopo aver ascoltato le notizie economiche e finanziarie dei TG o aver letto i quotidiani.

Nasdaq è, innanzittutto, l'acronimo di National Association of Securities Dealers Automated Quotation: cosa vuol dire? Vuol dire che è un indice automatizzato, ovvero il primo indice borsistico al mondo costituito da una catena di computers interconnesi tra loro; il Nasdaq è l'indice borsistico principale di riferimento per quanto riguarda i titoli tecnologici del mercato americano (punto di riferimento di molti azionisti in tutto il mondo) tra i quali, per esempio: Yahoo, Google, IBM, Microsoft, Apple ecc., colossi, quindi, dell'economia mondiale da cui dipende buona fetta dell'equilibrio economico globale.

Il Nasdaq è nato nel 1971 ed è sempre stato un indice instabile a causa (o per merito) del periodo in cui è nato, ovvero il boom della new economy basata sul segmento azionario delle tecnologie, che ha fatto sì che questo indice avesse umerosi balzi, fino a toccare l'apice nel 200, in pieno boom, toccando quota 5132 (nel 1971 è partito con 100 punti).

L'andamento di questo indice influenza in maniera decisa, molto spesso, gli indici delle altre borse mondiali, rivelandosi spesso il fattore scatenante di sedute positive o negative a seconda del suo andamento.

La sede storica del Nasdaq è la famosissima Times Square, a New York, che ogni ogni giorno è meta di numerosi turisti.

L'importanza del Nasdaq

Dopo aver parlato del Nasdaq, e aver detto cos'è, è bene parlare della sua importanza. Abbiamo già detto che da lui dipendono spesso le sedute dei mercati azionari di tutto il mondo: questo perché vi sono quotate alcune delle società con i maggiori capitali al mondo, da cui dipende buona fetta dell'economia globale: un risultato negativo del Nasdaq può impaurire gli azionisti, determinando un calo di tutte le borse, mentre un risultato positivo, in determinate circostanze, è in grado di infondere fiducia agli investitori, dando quindi slancio ai mercati.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016