Excite

Napoli, blitz Finanza: arrestati 16 giudici tributari

  • Infophoto

E' scattata questa mattina all'alba un'operazione della Guardia di Finanza nei confronti di 60 persone, tra i quali 16 giudici tributari, questi ultimi arrestati tra Campania e Lombardia. Nel mirino del blitz il gruppo imprenditoriale Ragosta, accusato dai pm della Direzione distrettuale antimafia guidata dal procuratore aggiunto Federico Casiero de Raho, di aver riciclato il denaro del clan Fabbrocino, ritenuto egemone nell'area vesuviana di affari illegali.

Dunque, secondo le fonti investigative il gruppo Ragosta, una rete di aziende attive nel mercato siderurgico, immobiliare, alberghiero e alimentare, è stato utilizzato sin dagli anni Novanta per riciclare i soldi del clan Fabbrocino.

I provvedimenti cautelari sono stati inoltrati dalle Fiamme Gialle che hanno dovuto anche sequestrare quote societarie, titoli azionari, fabbricati, conti correnti, terreni ed automobili per un valore di un miliardo di euro. Alle persone coinvolte nell'inchiesta, quasi tutte bloccate in Campania, solo alcune in Lombardia, sono contestati reati che vanno dal concorso esterno in associazione camorristica al riciclaggio, dalla corruzione in atti giudiziari al falso.

Tra i destinatari delle misure cautelari anche 8 funzionari impiegati presso le Commissioni Tributarie Provinciale e Regionale di Napoli, un membro del Garante del Contribuente della Campania, un funzionario dell'Agenzia delle Entrate di Napoli e un docente universitario, professore di diritto tributario presso la facoltà di economia e commercio di Napoli. A quanto si è appreso nell'indagine non sarebbe coinvolto alcun magistrato.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016