Excite

Cosa succede al nostro mutuo se cade l'euro?

La crisi politica ed economica di Atene ha gettato fin da subito il panico dei mercati e delle borse europee. Il possibile ritorno al dracma, con la sua riconversione, comporterebbe un contagio in termini finanziari e le prime conseguenze le sentirebbero subito i paesi europei più in difficoltà, come l’Italia.

Ma cosa succederebbe al nostro mutuo se cade l’euro? Proviamo ad analizzare in dettaglio le varie conseguenze.

Ritorno alla lira. Quanto costa la riconversione?

Sul fronte mutuo, se cade l’euro, gli analisti economici più importanti hanno prospettato un vero e proprio disastro. Il primo punto da affrontare è il passaggio alla moneta nazionale, quindi la conversione.

Percepire il vecchio milione e mezzo mensile è il sogno di tutti e tale rimane, perché è irrealistico pensare al ritorno alla lira con lo stesso valore di quando siamo entrati nella moneta unica: 1€ = 1936,27.Infatti, in mano ci ritroveremmo una moneta svalutata non in grado di affrontare le rate, che rimarrebbero al valore dei titoli dell’Euro, poiché banche e agenzie finanziarie sono legati ai crediti verso le istituzioni estere e riconvertire i propri prodotti in lire comporterebbe la perdita degli stessi.

Inoltre, che sia solo italiana o che riguardi l’intera CEE, la riconversione euro – moneta nazionale comporta dei costi, ad esempio, quelli relativi alla stampa della moneta circolante, quelli causati dai ritardi della stessa riconversione, quelli dell’inflazione che farebbero aumentare il costo del denaro. E tutto ciò ricadrebbe sui prezzi finali dei prodotti finanziari, quindi sui consumatori.

Per il calcolo delle rate del mutuo, se cade l'euro, un altro problema che ci troveremmo ad affrontare, riguarda i tassi di interesse. Con la moneta unica, i valori di riferimento per il calcolo delle rate erano dati dall’Euribor, l’Eurirs, l’Eonia e il tasso Refi. I loro indici regolavano gli scambi e i prestiti interbancari del mercato finanziario europeo. In Italia, i tassi di interesse nazionali erano tra i più alti d’Europa,arrivavano ad un indice pari al 13%. Il ritorno alla lira, significherebbe doversi riferire a questi e non più, ad esempio, all’Euribor su cui si stabilivano i tassi variabili.

Caduta dell'euro. Una situazione mai pianificata.

Visto il forte impatto economico e finanziario, nessuno ha mai veramente prospettato, e immaginato, come soluzione la fine della moneta unica o l’uscita dal sistema monetario europeo. E non è stato mai costruito un possibile piano economico nel caso questo succeda. Tutte le analisi fatte per rispondere alla domanda "cosa succederebbe al nostro mutuo, se cade l'euro?" rimangono ipotesi che si accompagnano ad alcuni consigli di buone pratiche per difendere i propri risparmi e finanze.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016