Excite

Come passare il mutuo da una banca all'altra con la surroga

In rete si trova una vasta scelta di mutui on line, a condizione anche più vantaggiose rispetto alla propria banca. Con la surroga del mutuo, anche detta surrogazione, è possibile spostare il mutuo presso una banca diversa dalla propria attraverso la portabilità dell'ipoteca. Il passaggio, infatti, non comporta l'estinzione dell'ipoteca, perché in sostanza viene passato il testimone alla banca che subentra, la quale 'eredita' i diritti della vecchia banca. L'operazione, a differenza della sostituzione del mutuo, non comporta alcun costo notarile.

Quando si decide di surrogare il vecchio mutuo, occorre, prima di tutto, trovare una banca che offra delle condizioni migliori di mutuo rispetto a quello che si ha già. Con la surroga, inoltre, è possibile anche modificare il tipo di tasso, compreso quello fisso, e la durata del mutuo. Chiaramente, per valutare quale sia la soluzione migliore di surroga è necessario prendere in considerazione diversi aspetti. Ad esempio, che tipo di vantaggi si vuole ottenere con la sostituzione del mutuo, se si preferisce avere le rate più basse o risparmiare sugli interessi, se si preferisce flessibilità di rimborso o liquidità aggiuntiva. In rete, infatti, è possibile trovare l’istituto finanziario più conveniente. Innanzitutto bisogna affermare che ci sono due grosse modalità di contrarre un mutuo: a tasso fisso o variabile. Su mutui.it abbiamo fatto qualche prova e tra le banche più convenienti al primo posto si è classificato il Gruppo Bnl, mentre al secondo WeBank e al terzo Ing Direct. Il tasso fisso praticato varia dal 4,60% al 4,85%.

Se scegliessimo un mutuo a tasso variabile, la prima a classificarsi sarebbe Ing Direct, la seconda CheBanca! e la terza WeBank, con un tasso che oscillerebbe dal 2,06% al 2,14%. Quelli a tasso variabile sono attualmente più vantaggiosi, perché più bassi, ma il loro problema principale è che sono e saranno destinati ad aumentare.

Una volta scelta la soluzione che fa al caso nostro, la banca originaria dovrà fornire tutte le informazioni necessarie alla nuova banca entro dieci giorni dalla richiesta. Dopo aver effettuato tutte le verifiche, la surroga verrà formalizzata da un notaio. Per legge, tutte le eventuali spese (anche la parcella del notaio) non sono a carico del cliente, ecco perché la surroga del mutuo è particolarmente conveniente per chi vuole cambiare mutuo.

(foto © Freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016