Excite

Mutui on line per banche che cambiano

I mutui vengono erogati sia dalle banche che dalle finanziarie e quindi sul mercato troviamo veramente una vasta offerta; inoltre poiché si parla di somme molto ingenti, l'offerta e la concorrenza è davvero spietata. Attualmente, poi, grazie ad alcuni utili siti online è davvero facile calcolare la rata del proprio mutuo e trovare la banca e l’istituto finanziario più conveniente.

Innanzitutto bisogna affermare che ci sono due grosse modalità di contrarre un mutuo: a tasso fisso o variabile (ne parleremo anche di una terza). Su mutui.it abbiamo fatto la prova di un libero professionista che vuole comprarsi a Roma una casa dal valore di 300.000€, richiedendo un mutuo a tasso fisso per il suo 80%, da pagare in 20 anni. E tra le banche più convenienti al primo posto si è classificato il Gruppo Bnl, mentre al secondo WeBank e al terzo Ing Direct. Tutti segnali di profondo cambiamento per gli istituti finanziari: due dei primi tre istituti prediligono conti on line. Il tasso fisso praticato varia dal 4,60% al 4,85%.

Se scegliessimo un mutuo a tasso variabile, la prima a classificarsi sarebbe Ing Direct, la seconda CheBanca! e la terza WeBank, con un tasso che oscillerebbe dal 2,06% al 2,14%. C’è, in sostanza, una sproporzione tra i mutui a tasso fisso e quelli a tasso variabile. Quelli a tasso variabile sono attualmente più vantaggiosi, perché più bassi, ma il loro problema principale è che sono e saranno destinati ad aumentare. Per questo motivo c’è una terza soluzione: il tasso variabile con cap, cioè con una soglia massima oltre la quale il tasso non può andare. In questo caso, volendo dare più importanza alla “gallina oggi e all’uovo domani", il primo classificato sarebbe la Banca Popolare di Milano, in quanto, anche se ha un tasso variabile (del 2,70%) leggermente e mediamente più alto rispetto ai suoi competitors, è anche quella che ha il cap più basso (5%). In seconda posizione seguono a pari punti WeBank (sempre di BPM) e CheBanca! In sostanza nuovi mutui per banche che cambiano.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016