Excite

Mutui, l’andamento del mercato e nuovi equilibri

Si prospettano nuovi equilibri sul mercato dei mutui secondo quanto emerge dalle analisi dell’Osservatorio di Mutuionline, il broker specializzato in comparazioni online: a fronte di un’alta concentrazione di erogazione di mutui a tasso variabile e con Cap, rispettivamente al 46.2% e 30.7%, i nuovi ribassi degli indici IRS sotto al 5% potrebbe ridisegnare l’attuale scenario.

Come afferma Roberto Anedda, Direttore Marketing di MutuiOnline, commentando i dati dell’Osservatorio, “I mutui a tasso fisso, che pure offrivano tassi intorno al 5%, hanno fatto segnare una percentuale del 18% di preferenze rispetto al totale dei mutui erogati nei primi 5 mesi dell’anno. Ora però, dopo l’ultimo calo degli IRS, i migliori mutui a tasso fisso offrono condizioni ancora più vantaggiose: per qualunque durata dai 15 ai 30 anni è possibile ottenere un tasso del 4,50% circa. Ciò rappresenta un minimo storico per i mutui in Italia e il ventaglio delle possibili scelte per i consumatori ne esce ulteriormente ampliato.”

Analizzando i dati dell’Osservatorio di MutuiOnline emerge che la percentuale maggiore di erogazioni è concentrata nel nord Italia, 48.4%, il 29% circa al Centro Italia e solo il 21.9% nel sud e nelle Isole. Una tendenza in costante incremento nelle aree del centro e sud Italia, dove le erogazioni aumento di semestre in semestre dall’inizio del 2009, mentre in forte calo le concessioni nelle aree settentrionali del Paese che sono passate dal 58.3% del primo semestre 2009 al 48% circa in questa prima parte dell’anno.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016