Excite

Mutui, la banca più conveniente del 2015: proposte a tasso fisso e variabile

E' difficile consigliare quale possa essere il miglior mutuo per un lasso di tempo molto lungo ed anche per uno breve. Il motivo è molto semplice, i mutui cambiano a seconda della situazione contingente del richiedente e dell'immobile che vuole acquistare. E' difficile poter dare lo stesso mutuo a due persone diverse che non hanno una situazione lavorativa e familiare molto simile. Sulla concessione e sulla valutazione del mutuo incidono, infatti, anche i parametri familiari. Essere single, convivere o essere sposati con figli sono situazione estremamente differenti ai fini della concessione di un mutuo.

    Getty Images

Mutui a tasso variabile

In ogni caso si può stilare una prima traccia per individuare i migliori mutui del 2015. Supponiamo di voler acquistare un immobile del valore di 200.000 euro e di aver bisogno di circa la metà della cifra per concludere l'acquisto. Il lavoro è da dipendente e ben pagato. Valutando i mutui a tasso variabile possiamo evidenziare tre proposte vantaggiose, tutte di durata ventennale.

Scopri tutte le news sui mutui

La Banca Popolare di Lodi propone un tasso dell'1.90% con una rata mensile di poco superiore ai 565 euro. Si va meglio con Intesa Sanpaolo perchè il tasso scende all'1.65% e l'importo mensile della rata supera i 489 euro. In una posizione intermedia si pone quello proposto da Hello Bank versione online della BNL che propone un tasso dell'1.80% ed una rata superiore ai 496 euro al mese.

Mutui a tasso fisso

Valutando i mutui a tasso fisso la situazione cambia e cambiano anche gli istituti bancari che propongono le soluzioni migliori. Si parte, ovviamente, sempre dalle stesse condizioni di partenza. I migliori sono quelli proposti da Cariparma – Crédit Agricole che garantisce ai propri clienti un range di tasso compreso tra il 3.07% ed il 3.24% con una rata mensile compresa tra 558 e 657 euro circa.

Scopri le news sui finanziamenti

Più stabile è la proposta IW Bank che garantisce un tasso del 3.16% che comporta una rata mensile pari a 562 euro circa. Il consiglio migliore, sempre valido, è quello di girare quanti più istituti bancari possibile e non trascurare le agenzie finanziarie che hanno un mandato diretto altrimenti i costi lievitano sensibilmente.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016