Excite

Mutui a confronto: le soluzioni migliori per le vostre esigenze

La ricerca della prima casa e quella di un mutuo conveniente spesso si incrociano. In tempi come questi, in cui i tassi sono ancora bassi, diventa sempre più importante trovare la soluzione adatta alle proprie esigenze. Ma come orientarsi tra le diverse soluzioni di mutuo? Meglio scegliere un tasso fisso o variabile?

E' necessario, pertanto, mettere diversi mutui a confronto. Nel nostro caso ci siamo serviti dei servizi di comparazione offerti dal sito simutuo.it, che permette di comparare rapidamente le soluzioni più adatte al proprio caso.

La scelta tra tasso fisso e variabile è legata a diversi fattori personali e di mercato. Nel caso in cui una persona goda della sicurezza di poter far fronte nel tempo agli aumenti dei tassi, percependo un reddito certo per molti anni a venire, può di certo sottoscrivere un mutuo a tasso variabile. I tassi dei mutui variabili, indicizzati all'Euribor, sono ancora molto bassi. Banca Popolare di Milano e CheBanca!, in questo caso, sono risultate essere le soluzioni più convenienti, garantendo rispettivamente un TAEG del 2,27% e del 2,02%.

Qualora si voglia, invece, godere della sicurezza di un mutuo a tasso fisso, le soluzioni più convenienti sono risultate essere quella offerta da Unicredit, con OpzioneSicura, al 4,48% di TAEG e quella di BNL, con le due soluzioni Mutuo Bnl Spensierato del 4,79% e Mutuo BNL 2IN1 del 4,75%.

L'alternativa alla scelta tra tasso fisso e variabile resta sempre un mutuo variabile con cap, cioè con un tetto massimo applicabile. In questo caso la soluzione migliore è risultata quella offerta da BPM, con un tasso variabile nell'immediato del 2,88% e massimo del 5,25%. Solo Che Banca! sembra avvicinarsi a questa soluzione garantendo un tasso variabile del 2,83% e massimo del 5,70%.

  • Fonte:
  • Mutui.com

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016