Excite

Max Biaggi rinviato a giudizio, evasione fiscale per 18 milioni: processo a Roma nel 2016

  • Twitter @tempoweb

L’ex campione di motociclismo Max Biaggi dovrà difendersi in tribunale dall’accusa di evasione fiscale: l’accusa, per uno dei personaggi dello sport più amati dal pubblico italiano, si riferisce al “mancato pagamento delle imposte sui redditi” per un totale di 18 milioni di euro ed al trasferimento con finalità fraudolente della residenza nel Principato di Monaco.

Biaggi-Pedron, storia d'amore finita "a malincuore" dop 10 anni

Parte civile nel processo contro l’asso delle due ruote già numero uno al mondo di Superbike, Equitalia contesterà a giudizio diverse scorrettezze commesse, secondo il pm, negli anni passati dal motociclista al fine di aggirare i controlli prima ed il recupero delle somme spettanti allo Stato in un secondo momento.

Tra gli escamotage legali utilizzati nel tempo da Max Biaggi per tenersi al di fuori del raggio d’azione del Fisco, l’accusa ha individuato la deviazione dei contratti di sponsorizzazione dell’immagine su una società con sedi all’estero (Londra, Madrid e Montecarlo) nota agli inquirenti come "Dainese Spa".

(Max Biaggi, il campione torna in pista come collaudatore dell'Aprilia Racing: video)

Il gup Valerio Savio ha stabilito che il primo atto del procedimento aperto nei confronti del campione di moto rinviato a giudizio si svolgerà in data 15 settembre 2016, tra quasi un anno, a Roma davanti al giudice monocratico Bruno Costantini.

Max Biaggi, reduce dalla recente separazione con la compagna Eleonora Pedron, aveva abbandonato l’attività sportiva nel 2012 tornando poi a fare la carriera da pilota professionista in qualità di collaudatore dell’Aprilia Racing e rilanciandosi nella specialità Superbike nel 2015 con tanto di piazzamenti sul podio come “wild card” nella corsa sul circuito di Sepang.

Alla sbarra per guai con la giustizia in materia fiscale, il campionissimo delle due ruote si troverà a difendere la sua reputazione insieme al pool di avvocati scelto per affrontare il processo a Roma: l’accusa di evasione per 18 milioni di euro rischia di pesare come un macigno sul futuro dell’ormai 44enne pilota capitolino.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016