Excite

Libretto postale: interessi lordi ideali per un'alternativa al conto corrente

L’investimento italiano più tradizionale è, probabilmente, il libretto postale. I nonni lo aprivano alla nascita dei nipoti con una cifra simbolica che in futuro sarebbe servita al bambino o alla bambina per pagarsi un viaggio o aiutarsi negli studi. Oggi, nel 2015, l’investimento sui libretti postali è ancora possibile ma di certo non sta vivendo il suo momento migliore. E’ comunque una scelta da ponderare perché gli interessi sono di buon livello per il mercato attuale.

    Getty Images

I vari tipi di libretti postali

Innanzitutto c’è da decidere a quale tipologia di libretto postale affidarsi. Ne esistono di diversi tipi ognuno con le sue particolarità ed i suoi interessi. Il più comune è il nominativo ordinario, ma esistono anche quello Smart, quello al portatore, quello giudiziario e quello per i minori.

Scopri come si acquistano i Bot alle Poste

Quando si parla di interesse sui libretti postali si intende un interesse lordo a cui poi vanno sottratte le tasse che dal primo luglio del 2014 sono pari al 26%. Un ulteriore decurtazione si apporta se l’investimento è superiore ai cinquemila euro in questo caso c’è una tassazione una tantum di 34.20 euro.

Gli interessi lordi per ogni tipo di libretto

In termini prettamente numerici gli interessi lordi dei vari tipi di libretti postali sono i seguenti: Libretto Nominativo Ordinario 0.10%, Libretto Nominativo Smart 1.25%, Libretto al Portatore 0.01%, Libretto per Minorenni 1.25% e Libretto Giudiziario che varia da 0.10% a 1.25% a seconda che si tratti di depositi non vincolati o vincolati.

Scopri le spese detraibili dalle tasse

L’apertura di un libretto postale nominativo prevede la fornitura di una carta con cui effettuare depositi e prelievi. La carta, come il Bancoposta, è associata al circuito Postamat. Ovviamente non essendo un conto corrente ci sono dei limiti nel prelievo giornaliero, nel prelievo mensile e nel numero di operazioni possibili. Tutti questi dati cambiano se il libretto è in possesso di un minore. In generale, visti i tassi, è un investimento conveniente in alternativa all’apertura di un conto corrente bancario classico.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016