Excite

Italiani evasori record, 84 milioni non dichiarati

  • Infophoto

Sono 7.500 gli evasori totali del fisco italiano scoperti nel 2011 dalla Guardia di finanza che hanno occultato 21 miliardi di euro di redditi. Oltre 842 milioni di euro sono stati sequestrati immediatamente ai responsabili dei reati fiscali. Mentre sul fronte dell'evasione fiscale internazionale, i redditi non dichiarati scoperti dalle Fiamme Gialle ammontano a circa 11 miliardi di euro.

Secondo i risultati delle operazione delle fiamme gialle più della metà dei commercianti non emette lo scontrino. Da segnalare anche la categoria dei parrucchieri e degli estetisti. I primi, pur in possesso di un salone, il più delle volte non rilasciano alcuna ricevuta. Nel mirino anche l'estetista, soprattutto chi gira per le abitazioni ed effettua lavoro a domicilio rigorosamente in nero.

12.676 i lavoratori 'in nero' scovati dalla finanza di cui oltre 2500 extracomunitari. In aumento anche i cosiddetti lavoratori 'in grigio'. Spiega il comandante provinciale delle Guardia di Finanza, il colonnello Mario Imparato: "Il datore di lavoro usa una tipologia di contratto meno onerosa per l'azienda, pur sfruttando la prestazione lavorativa del dipendente superiore alle ore lavorative previste dal contratto".

"Ora ci sentiamo meno soli", ha commentato il comandante generale della Gdf, il generale Nino Di Paolo, facendo riferimento agli strumenti anti-evasione forniti dalla manovra del governo Monti. I verbali della Guardia di Finanza, nel 96% dei casi, sono stati integralmente recepiti dall'Agenzia delle Entrate per il successivo accertamento. In aumento anche i casi di coloro che aderiscono spontaneamente ai rilievi mossi dai verificatori della Finanza, consentendo l'immediata riscossione degli importi relativi al 10% dei verbali.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016