Excite

Italia fuori dall’euro: cosa fare per evitare il tracollo economico

Si è parlato e si continua a parlare di possibile uscita dell’Italia dall’euro. La crisi greca, che comunque non si è risolta con l’uscita della nazione dall’euro, ha riportato in auge questo argomento che è sottotraccia già da diversi anni. In termini pratici, però, cosa comporterebbe per la nostra economia e per la vita di tutti i giorni degli italiani, un’uscita dalla moneta unica europea ed un ritorno alla tanto rimpianta Lira.

    Getty Images

Svalutazione monetaria e immobiliare

Il primo effetto, quello più immediato, è la svalutazione della moneta. Nel passaggio dall’euro alla Lira, secondo i calcoli de “Il Sole 24 ore”, il valore della moneta italiana scenderebbe del 20-30% rispetto all’attuale. La svalutazione del valore della moneta comporta anche un cospicuo aumento dei prezzi dei beni che arrivano dall’estero come possono essere petrolio e gas.

Scopri come si comprano i titoli di stato

La svalutazione monetaria sarebbe solo l’anticamera della svalutazione del patrimonio immobiliare degli italiani. In generale la svalutazione comporterebbe la perdita di circa 1000 miliardi di euro. In termini di conti correnti la perdita di valore si potrebbe valutare intorno alla metà del dato relativo all’inflazione. Ad esempio un’inflazione del 4% comporterebbe una perdita netta del 2% del valore dei conti correnti.

Titoli di Stato

Il tracollo più evidente sarebbe, però, quello accusato dai titoli di stato. Attualmente ammontano a circa 200 miliardi di euro. E’ difficile ipotizzare una perdita media perché molto dipenderebbe dal valore nominale delle cedole. Volendo fare un’approssimazione ci potrebbe essere un calo del 20% sui titoli a lungo periodo.

Informati sui buoni fruttiferi postali un investimento sicuro

Volendo scendere a livello dell’economia spicciola si deve ipotizzare una pesante variazione, verso l’alto, delle rate dei mutui e dei prestiti personali, soprattutto quelli a tasso variabile. Dall’altro lato ci sarebbero da rivalutare tutti i prodotti che l’Italia abitualmente esporta ed il grande appeal del turismo con l’ovvio abbassamento dei prezzi. In generale è una decisione che se presa e gestita dalle persone sbagliate potrebbe fare a pezzi la nostra economia.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016