Excite

Investire soldi nell'edilizia: le soluzioni più conevenienti

Investire dei soldi è sempre un passo importante, perché rappresenta un'ipoteca per il futuro, che si fa sempre più incerto. Avere un fondo, un capitale, immobilizzato e che frutta è un grosso privilegio.

L'investimento immobiliare, assieme a quello aureo, è sicuramnte quello più apprezzato per merito del basso rischio di perdita per svalutazione. Investire nel mattone non è però facile, bisogna valutare bene i periodi e gli immobili su cui puntare, perchè non tutti rendono allo stesso modo.

Quando investire?

Uno degli indici lo danno le banche: il tasso d'interesse. Investire in un immobile è conveniente quando il tasso di interesse è nella sua parabola discendente, perché ciò significa che il mercato è fermo e quindi i prezzi degli immobili possono essere facilmente ritoccati al ribasso da parte dei venditori, pur di vendere. La situazione è però in forte squilibrio, perchè appena il mercato riprende a muoversi, il tasso d'interesse dei mutui torna a salire assieme ai prezzi; bisogna quindi avere la capacità di saper trovare il punto di minima della curva del mercato.

Dove investire?

Certamente le grandi città rappresentano il luogo ideale per effettuare un investimento sul mattone, data l'alta richiesta di immobili. Anche le città universitarie sono degli ottimi posti dove acquistare una casa per investimento, ottenendo una rendita mensile certa grazie alla necessità di trovare un alloggio per gli studenti fuori sede. Sono sconsigliati, invece, i piccoli centri urbani: i prezzi sono sicuramente più accessibili, però non consentono un rendimento nel breve-lungo periodo a causa della scarsità di domanda.

Su cosa investire?

Gli immobili che più si prestano per investimenti sono quelli con metratura media, compresa ra i 70 e i 100 mq. Gli immobili troppo piccoli e quelli troppo grandi si rivolgono a target sociali ed economici troppo definiti, restringendo il bacino di possibili locatori; gli appartamenti con metratura media hanno invece un'ampia fascia a cui si rivolgono, e i contorni sono più sfumati, non avendo delle classi ben definite. Non si pensi che gli immobili del centro risultino più appetibili a prescindere, tutt'altro, soprattutto se non dispongono di un parcheggio di proprietà e se la zona è eccessivamente frequentata: anche in questo caso si rischia di rivolgersi a un pubblico di nicchia, con scarse possibilità di rendita. Risultano invece buoni gli investimenti effettuati nei nuovi agglomerati urbani periferici delle grandi città, che sono solitamente ottimanente serviti e godono di particolare interesse da parte dei commercianti, che trovano utile investire in zone nuove nonancora battute dalla concorrenza.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016