Excite

Investire nel mattone: gli aspetti positivi ed i lati negativi dell'operazione

Investire sul mattone è l’attività finanziaria preferita dagli italiani. L’ottanta per cento delle famiglie vive o possiede una casa di proprietà. Uno dei sogni degli italiani, da sempre, è quello di poter acquistare una casa di proprietà. Questo però non deve impedirci di porci alcune domande fondamentali. E’ ancora un investimento produttivo? Vale la pena investire i propri soldi nel mercato immobiliare? Se la risposta è sì allora in quale settore specifico vanno investiti? Domande a cui si può azzardare una risposta.

    Getty Images

Lati positivi

Gli aspetti positivi del mercato immobiliare sono, al momento, abbastanza evidenti. La crisi iniziata verso la fine del primo decennio degli anni duemila ha portato ad un generale abbassamento dei prezzi. E’ possibile, in sostanza, acquistare un appartamento o un immobile ad un costo per metro quattro decisamente più contenuto rispetto a cinque anni fa. Per chi ha i liquidi è un affare da non perdere.

Scopri se è conveniente investire in oro nel 2015

Gli investimenti migliori sono in località turistiche perché il nostro paese è ormai una delle prime mete al mondo per il turismo globale. Un appartamento in una località turistica è un investimento che frutta anche dodici mesi all’anno. Anche le grandi città, visto l’aumentare dei flussi migratori interni, sono un buon investimento perché c’è sempre richiesta di posti letto.

Lati negativi

L’altro lato della medaglia è capitanato dalla pressione fiscale che rende un investimento gravoso l’acquisto di un immobile senza la certezza di ricavarne un reddito. La crisi, soprattutto nei piccoli e medi centri, ha ridotto notevolmente la richiesta di appartamenti quindi una casa può restare sfitta molto a lungo prima di produrre reddito.

Scopri quali sono le tasse da pagare per chi fa investimenti finanziari

Da non sottovalutare la politica delle banche che concedono pochi mutui ed assegnano un peso sempre maggiore alla quantità di denaro in possesso di chi sottoscrive il mutuo. In sostanza finanziano una percentuale dell’immobile molto ridotta rispetto all’80% che si trova sulle carte.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016