Excite

Investimenti sicuri nel 2013

Parlare di investimenti sicuri nel 2013 può essere alquanto complesso: il periodo di generale incertezza e la crisi economica non ancora superata rendono i pronostici difficili perché basati su una situazione soggetta all'influsso di diverse variabili economiche. Esistono però dei settori in cui possono essere individuate possibilità di investimento finanziario che danno maggiori garanzie.

Investire nei beni rifugio

La banca di affari americana Morgan e Stanley nel report del 24/1/2013 ha affermato che l'oro salirà nel 2013 e continuerà a salire per tutto il 2014. L'oro si presenta come un bene rifugio che negli ultimi 90 anni ha visto il suo valore aumentare costantemente. Valutato in dollari all'oncia è da considerare un investimento sicuro non solo perché il prezzo salirà ancora ma anche per il fatto che se l'euro dovesse indebolirsi il guadagno sarà dato dall'aver comprato con un euro forte e rivenduto con ampi margini di guadagno. In particolare la convenienza riguarda lingotti e gioielli il cui valore non è soggetto all'inflazione a differenza di quanto può accadere nei mercati finanziari. Secondo il grafico storico il prezzo dell'oro, negli ultimi 5 anni, ha raggiunto il valore di 1750 dollari all'oncia.

Investimenti sicuri nel 2013 sono, contrariamente a quanto si pensa, quelli del settore immobiliare. Non solo negli Stati Uniti, dove la ripresa sembra essere iniziata proprio dal mattone, ma anche in Italia. Infatti bisogna tenere presente che il calo degli investimenti nel comparto immobiliare del Paese è sceso del 22% a causa delle difficili condizioni di erogazione dei mutui da parte degli Istituti di Credito, condizioni di spread bancario destinate a risolversi con la discesa dello spread internazionale a cui quello delle banche è legato.

I titoli di Stato, anche a fronte di un rendimento poco elevato, continuano ad essere uno strumento finanziario garantito di cui è difficile pensare ad una insolvenza da parte dello Stato. Soprattutto i Bot a breve termine si prevede che possano arrivare al 4,9% di interesse.

Un diverso bene rifugio: opere d'arte quotate

Secondo i criteri del Redditometro 2013 i cittadini che investono saranno sotto osservazione da parte del fisco perché ci dovrà essere correlazione tra i redditi dichiarati e gli investimenti effettuati. Per gli investimenti sicuri nel 2013 rimane, oggi come ieri, l'importanza di diversificarli ricordando che anche le opere d'arte possono essere un bene rifugio. Queste ultime infatti, se sono opere di artisti importanti, non perdono valore.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016