Excite

Gli investimenti bancari: tante opportunità per tutti

Parlare di investimenti bancari equivale ad entrare in un argomento dalle dimensioni assai vaste e dalle possibilità assai numerose. Per circoscrivere il campo di azione è necessario innanzi tutto conoscere sé stessi, il proprio grado di rischio e il rendimento desiderato. Poi, vi sono tantissimi strumenti a disposizione, come investimenti.

Conti correnti

Una prima forma di investimento può essere considerato il conto corrente. A parte quello tradizionale, che ha un rendimento che rasenta lo zero, vi sono delle formule abbinate che consentono di ottenere dei vantaggi interessanti. Per esempio, il Super Save di Fineco, assicura un rendimento del 2,1% lordo su un orizzonte di investimento annuale. Sulla medesima distanza temporale si muovono il Conto Arancio e quello di Mediolanum, con un rendimento in entrambi i casi del 3,5%. In queste due ultimi casi, si tratta poi di proposte che prevedono dei costi bassi, seppure l'impegno a tenere fermo il controvalore del conto per 12 mesi.

Obbligazioni

Per ottenere qualcosa in più ad un accettabile livello di rischio, occorre dirigersi verso le obbligazioni, le quali consentono oramai di superare agevolmente il 4%. Le più remunerative sono le “corporate” e le “high yield”. Le prime sono legate alle aziende private, le seconde alle obbligazioni a maggiore (seppur relativo) rischio. Con i fondi e gli etf obbligazioni si differenzia l’investimento e si riduce comunque il rischio, ma occorre prima valutare i relativi costi. Per esempio, l'etf JPMorgan Emerging Market Bond Global Core dell'emittente I-Shares investe nelle obbligazioni dei Paesi Emergenti. Offre un rendimento medio annuale intorno al 6,5%, che viene restituito sul conto corrente con cadenza e frazione mensile. L'etf ha un costo di gestione dello 0,45% e una commissione di sottoscrizione variabile a seconda dell'operatore di trading on line.

Investimenti azionari

Vi sono quindi gli investimenti azionari, siano essi azioni, etf o fondi di investimento. Il rischio aumenta sensibilmente e di pari passo il potenziale rendimento. Ci sono poi dei prodotti strutturati che incrociano la spinta al rendimento degli investimenti azionari con una certa protezione. Tuttavia, non sono esenti del tutto da rischi e contengono dei costi accessori. Fra le varie proposte, il fondo Templeton Asian Growth N Acc € ha conseguito un rendimento di oltre il 71% nel corso dei 3 ultimi anni. Si tratta di un fondo azionario specializzato nell'area asiatica, che ha un costo annuo di gestione del 2,35%.

Assicurazioni e fondi previdenziali

Assicurazioni e fondi previdenziali possono essere utili non solo per diversificare, ma anche per coprire eventuale esigenze personali. Le assicurazioni in molti casi hanno la funzione sia di salvaguardia di alcuni eventi, sia di investimento finanziario. I piani di investimento previdenziale conciliano l’investimento di lungo termine con l’opportunità di avere in futuro una pensione integrativa privata. In questo ambito, il fondo Pramerica Previdenza ha conseguito nel 2010 un rendimento di quasi il 7%. Il suo costo è relativo ad una percentuale pari ad un quinto del suo rendimento, con un minimo dell'1%.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016