Excite

Quando il Dragone incontra la bandiera a stelle e strisce

Diverse le questioni sul tavolo dell’incontro tra Hu Jintao, Presidente della Cina, e Barak Obama, Presidente USA. L’incontro non è iniziato nei migliori dei modi. Basti pensare che è arrivata la richiesta ufficiale degli USA al capo della Repubblica Popolare Cinese di trattare con il Dalai Lama. "La storia dimostra che le società sono più armoniose, le nazioni hanno successo ed il mondo più giusto quando i diritti e le responsabilità di tutte le nazioni e dei popoli sono tutelati, compresi i diritti universali di ogni essere umano", ha detto Obama nel corso della cerimonia di benvenuto ad Hu davanti alla Casa Bianca.

Come prevedibile, sono anche continuate le pressioni da parte degli USA per una rivalutazione dello yuan, mentre Pechino è impegnata a tenere a freno un’inflazione galoppante, che ha superato il 5%, nuovamente ai massimi dopo 28 mesi. Ma alla fine l’incontro alla Casa Bianca sembra essersi risolto nel migliore dei modi. La visita potrebbe aprire un nuovo capitolo nelle relazioni fra Cina e Stati Uniti, ha detto il presidente cinese Hu Jintao, sottolineando che la relazione fra Stati Uniti e Cina ha un significato strategico.

Quel che è certo è che sono stati raggiunti accordi commerciali per 45 miliardi di dollari. Di questi, 19 mld riguardano Boeing mentre gli altri sono ripartiti tra Alcoa, Caterpillar, Honeywell e General Electric. Avevamo, inoltre, anticipato la richiesta della Cina di esportazioni di carbone da parte degli USA. La principale motivazione deriva dalle inondazioni che hanno colpito l’Australia e che hanno ridotto le esportazioni di questo paese verso l’ex Impero Celeste.

(foto © freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016