Excite

Guida sulla sospensione del mutuo per licenziamento

Per una famiglia l'acquisto di una casa è il coronamento di un sogno, un traguardo di un obiettivo importante.Chi non dispone della somma necessaria per effettuare l'acquisto trova nel mutuo immobiliare uno strumento estremamente utile.Ma cosa succede se si viene licenziati e non si può pagare più la rata del mutuo?Una guida sulla sospensione del mutuo per licenziamento, allora, è utile per far capire in cosa consiste e quali requisiti bisogna avere per ottenerla.

Sospensione del mutuo: requisiti e modalità

A causa della crisi economica che si sta attraversando l'ABI e le principali Associazioni dei Consumatori hanno siglato un accordo che prevede la sospensione del mutuo fino a 12 mesi, anche nei confronti di coloro con ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi, nei confronti di chi va in cassaintegrazione o perde il lavoro.

In particolare nella guida sulla sospensione del mutuo per licenziamento vengono indicati i requisiti e le modalità per ottenerla.Innanzitutto, i mutui, garantiti da ipoteca, devono avere un importo massimo di 150.000 € ed essere stati accesi per l'acquisto, la ristrutturazione o la costruzione dell'abitazione principale.

In generale, sono ammessi al beneficio le persone fisiche con un reddito imponibile fino a 40.000€ che hanno subito nel biennio precedente a quello di riferimento eventi particolarmente negativi:- cessazione del rapporto di lavoro dipendente, ad eccezione delle ipotesi di risoluzione consensuale, di licenziamento per giusta causa e di recesso del lavoratore non per giusta causa;- cessazione del rapporto di lavoro riguardante i rapporti di agenzia, di rappresentanza commerciale e di tutti quei rapporti che si concretizzano in una prestazione di opera continuativa e coordinata, ad eccezione dei casi di licenziamento per giusta causa e di recesso del lavoratore non per giusta causa;- sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni, anche in attesa di interventi di sostegno al reddito;- morte o insorgenza di non autosufficienza.

Come si attiva la sospensione del mutuo

La guida sulla sospensione del mutuo per licenziamento contiene anche la procedura per attivarla.In particolare la richiesta di sospensione per licenziamento, sospensione dal lavoro e riduzione dell'orario di lavoro deve essere redatta con un apposito modulo e presentata alla propria banca insieme ai documenti che ne attestano i requisiti ed in particolare:

- documentazione che attesta la cessazione del rapporto di lavoro e le cause della stessa e copia della dichiarazione attestante lo stato di disoccupazione, resa dall'interessato al Centro per l'impiego;

- idonea documentazione dalla quale risulti la sospensione dal lavoro o la riduzione dell'orario di lavoro;

- documentazione comprovante l'ultimo reddito imponibile.

La banca attiva la sospensione entro 45 giorni lavorativi oppure comunica il diniego alla domanda entro 15 giorni lavorativi dalla presentazione della stessa.

La sospensione non comporta l'applicazione di alcuna commissione o spesa di istruttoria e viene applicata senza richiesta di garanzie aggiuntive.

L'elenco delle banche che aderiscono all'iniziativa è pubblicato sul sito dell'ABI (www.abi.it), ferma restando la libertà di ciascuna banca di offrire al cliente, in sede di adesione al Piano, condizioni migliori rispetto a quelle previste dall'Accordo.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016