Excite

Una breve guida sull'Ici relativa alla prima casa

Da maggio 2008 sono state esentate dal pagamento Ici l'abitazione principale e le sue pertinenze.Che cos'è l'Ici e cosa deve intendersi per abitazione principale? quali sono le sue pertinenze?

Ecco, allora, una breve guida sull'Ici relativa alla prima casa, utile per rispondere a questi interrogativi e per capire in cosa consiste questa imposta.

L'Ici: che cos'è e chi deve pagarla

L'Ici, imposta comunale sugli immobili, è un imposta reale il cui pressuposto impositivo è dato dal possesso, a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, di:- fabbricati, esclusi quelli rurali cioè quelli che, ad esempio, sono destinati alle esigenze produttive dell'attività agricola;- aree fabbricabili;- terreni agricoli, esclusi i terreni incolti e piccoli orticelli.Questi devono essere, ovviamente, situati nel territorio dello Stato e con qualsiasi destinazione d'uso, comprendendo, così, anche gli immobili strumentali all'esercizio dell'attività professionale, artigianale o imprenditoriale.

Nel caso in cui l'immobile sia posseduto da più proprietari o titolari di diritti reali di godimento, l'imposta deve essere ripartita in proporzione alle quote di possesso.

Il gettito del tributo è devoluto al Comune nel cui territorio esiste, interamente o parzialmente, la superficie degli immobili oggetto dell'imposta.L'Ici non deve essere più pagata, con decorrenza dall'anno 2008, anno in cui è stata abolita definitivamente con il governo Berlusconi, sull'abitazione principale e su quelle che sono le sue pertinenze.

La guida sull'Ici relativa alla prima casa indica quali immobili restano esclusi dall'esenzione del pagamento dell'imposta e cioè quelli appartenenti alla categoria A1, A8 e A9 (abitazioni di lusso, ville e castelli).

Per abitazione principale deve intendersi, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica del soggetto passivo.

Per qualificare un immobile come pertinenza, invece, deve esistere un rapporto oggettivo di asservimento rispetto al bene principale e la volontà del possessore di adibire la pertinenza a servizio e ornamento dello stesso bene, anche se la pertinenza ha una propria rendita catastale. Cantina, garage, box auto, ecc., sono anch'essi esenti dall'Ici, quindi, purché siano posti a servizio dell'abitazione principale.

Diritto alla restituzione dell'Ici pagata nel 2008 sulla prima casa

La guida sull'Ici relativa alla prima casa indica, tra le altre cose, anche la possibilità di richiedere il rimborso nel caso in cui , nel 2008, sia stata già pagata l'Ici sull'abitazione principale e le sue pertinenze.Sulle somme versate e non dovute, infatti, può essere richiesto il rimborso entro cinque anni dal giorno del versamento, oppure da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione. Il Comune deve provvedere al rimborso entro 180 giorni dalla data di presentazione dell'istanza.Inoltre, su queste somme deve essere applicato un interesse nella misura stabilita dal comma 165 della legge n.296/2006.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016