Excite

Guida al franchising

Fare impresa nell'era della globalizzazione è diventato sempre più difficile: la concorrenza a più livelli, le difficoltà legate all'accesso al credito e quelle relative alla diffusione e valorizzazione del proprio marchio e dei propri prodotti.

Tutto questo spesso causa insuccessi imprenditoriali che possono essere evitati o quantomeno ridotti puntando sulla scelta di diventare un franchisee.

Al giorno d'oggi sono tanti i settori dell'economia dove è possibile aprire attività in franchising potendo contare sulla notorietà di un marchio che può essere sfruttato, senza investimenti pubblicitari aggiuntivi, con dei costi iniziali alquanto contenuti rispetto allo start up di un'impresa che "parte da zero".

In sostanza, quindi, con il franchising si riducono notevolmente i rischi e gli insuccessi imprenditoriali a fronte però di linee di azione che, nonostante la propria indipendenza ed autonomia nell'esercizio dell'attività, sono comunque dettate dalla guida al franchising, ovverosia dalla rete di cui si fa parte attraverso la stipula di un contratto; l'accordo contrattuale di norma ha una durata pluriennale, e detta regole e condizioni sull'esercizio dell'attività e sui rapporti con la società che detiene il marchio fatta salva l'indipendenza economica e giuridica del franchisee.

La guida al franchising nell'esercizio dell'attività viene tra l'altro garantita da un'adeguata formazione iniziale del franchisee, il quale può inoltre far leva molto spesso sia su un portafoglio clienti consolidato, sia su un merito di credito, grazie al marchio, che non è subito ottenibile all'inizio avviando un'impresa in proprio. Ma la guida al franchising viene altresì offerta dall'affiliante attraverso periodiche consulenze che offrono tecnici specializzati in materia di gestione informatica, pubblicità, marketing e gestione amministrativa.

E' buona prassi inoltre che il franchisee prima di sottoscrivere un contratto di franchising provveda ad analizzare non solo la fattibilità del progetto proposto dal marchio, ma anche i margini che si ricavano dall'esercizio dell'attività in funzione dei livelli di vendite; in più, le norme e le clausole del contratto di franchising, prima delle firme, devono essere sempre poste alla visione di un valido avvocato specializzato nel diritto commerciale e societario.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016