Excite

Giochi con premi in denaro, emendamento governo aumenta tasse e vieta spot in fascia protetta

  • Twitter @alexbarbera

Doppio intervento del governo sul fronte dei giochi con premi in denaro, sia sotto l’aspetto della tassa sulle “Newslot” (società che pagano le vincite) che sul piano della regolamentazione della pubblicità, con nuovi paletti agli spot in radio e tv.

Legge Stabilità 2016: interventi del governo su Ires, Tasi e sanità pubblica

Nella manovra economica di fine anno, l’esecutivo punta sull’aumento del prelievo fiscale fino al 17,5% che aggiunge due punti e mezzo in più rispetto alla soglia precedente garantendo all’erario maggiori introiti dal 2016, mentre altrettanto significativa si annuncia la riduzione dal 74 per cento al 70% del payout corrispondente ai soldi riservati ai premi per i vincitori.

La tassazione sale, pertanto, ma la possibilità di guadagno dei giocatori diminuisce sensibilmente in base alle percentuali stabilite dall’emendamento del governo Renzi destinato a modificare non di poco la disciplina delle Newslot e delle vincite corrisposte in denaro.

Giro di vite molto deciso nel campo della pubblicità radiofonica e televisiva incentrata su tali giochi, d’ora in poi sottoposta ad un divieto totale dalle 7 alle 22 pena l’irrogazione di severe sanzioni ad opera dell’Agcom: i trasgressori dovranno pagare multe dai 100mila fino a cinquecentomila euro.

(Ministro Delrio promette lotta al gioco d'azzardo e illegale nei prossimi anni: video)

Nel mirino degli estensori della legge, anche i messaggi promozionali indiretti e gli spot contenenti inviti o rappresentazioni di soggetti in minore età ma anche le sponsorizzazioni mirate in settori chiave come cultura, sanità, istruzione e sport.

Sul versante delle sanzioni amministrative, l’esecutivo intende “tagliare i viveri” poi agli apparecchi totem adibiti al collegamento su portali online o siti web illegalmente aperti al gioco più o meno d’azzardo.

L’altra faccia della medaglia nel provvedimento di emanazione governativa, secondo gli analisti del settore, potrebbe essere rappresentata dalla crescita del “sommerso” seguente all’inasprimento del prelievo fiscale sugli apparecchi con vincite in denaro ("awp"), che inoltre verranno rimpiazzati previo nulla osta dell’autorità di controllo senza più facoltà di installazione di nuovi dispositivi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017